Obike: un numero verde per agevolare il ritiro delle ultime bici

Dopo l'interruzione del servizio a causa del fallimento della casa madre, Ciclofficina Popolare Knos sta recuperando i mezzi sparsi in città

LECCE - La polizia locale invita i cittadini a segnalare la presenza di Obike. Il servizio di bike sharing a flusso libero, che era partito con dati di utilizzo molto incoraggianti e che non aveva alcun costo per l'amministrazione comunale, è stato poi interrotto per il fallimento della casa madre che ha sede a Singapore.

L'annuncio è stato dato il 12 ottobre e da allora è iniziato il ritiro dei mezzi a cura della Ciclofficina Popolare Knos di Lecce che si è occupata della logistica e della manutenzione a partire dallo scorso giugno. I cittadini sono pregati di contattare il numero verde 800.84.85.86, oppure di scrivere all'indirizzo poliziamunicipale@comune.lecce.it. Si può anche inviare un messaggio alla pagina fb della Ciclofficina o della polizia locale.

All'appello ne dovrebbero mancare ancora un centinaio su oltre 600 messe a disposizione: a parte gli episodi di danneggiamento, il software che consentiva la geolocalizzazione delle bici non è più efficiente e per questo motivo è stato chiesto il supporto dei cittadini che dovessero notare le Obike nelle strade della città.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento