Più tutela per il parco di Porto Selvaggio. In servizio le guardie ecologiche

Formalizzata l’assegnazione delle nuove guardie ecologiche volontarie anche per il Comune di Nardò. Si occuperanno di controllo del territorio e vigilanza ambientale

Le guardie ecologiche

NARDO’ – Dopo l’area marina di Porto Cesareo anche la riserva naturale neretina di Porto Selvaggio e l’intero territorio comunale saranno maggiormente tutelate grazie alle guardie ecologiche volontarie. La Provincia di Lecce, infatti, rispondendo ad una richiesta dell’amministrazione comunale, ha assegnato anche al Comune di Nardò le nuove guardie ecologiche, in carico all’associazione Endas Lecce, che hanno il compito di diffondere la conoscenza e il rispetto dei valori ambientali, di tutelare il patrimonio naturale e di monitorare il territorio per garantire l’osservanza di leggi, regolamenti e prescrizioni di ogni tipo in materia ambientale. Il tutto sulla base, ovviamente, del protocollo d’intesa esistente tra l’ente di Palazzo dei Celestini e gli enti del territorio che possono beneficiare di tale servizio.  

“Ringrazio il presidente della Provincia, Stefano Minerva, per aver prontamente risposto alla nostra richiesta” commenta l’assessore all’Ambiente, Mino Natalizio, “l’ausilio delle guardie ecologiche volontarie sarà molto utile in un territorio come il nostro, molto vasto e con specifiche peculiarità ambientali, non solo nell’area del parco di Portoselvaggio. Il ruolo delle Gev è quello di vigilare sul rispetto delle norme a tutela dell’ambiente, ma anche di aiutare i cittadini ad accostarsi sempre di più e meglio a comportamenti rispettosi dei contesti che vivono. Ci contiamo, perché siamo convinti che l’ambiente si possa tutelare combattendo chi viola le regole e facendo crescere la cultura del rispetto”.

Le nuove guardie ecologiche opereranno in stretta collaborazione con l’ufficio Ambiente del Comune e in base alle esigenze operative dei singoli servizi disposti sul territorio. Le esigenze correlate al presidio e alla difesa di un territorio molto vasto, il bisogno di un sostegno nell’attività di sensibilizzazione e di contrasto alle violazioni, infine le specifiche emergenze ambientali del territorio neretino, hanno reso necessario l’impiego delle guardie e spinto il Comune, pochi giorni fa, a formalizzare l’istanza alla Provincia per l’ottenimento del servizio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni comunali: alle 19 ha votato il 57,7 per cento degli elettori leccesi

  • Nardò

    Si indaga sull’ennesima auto in fumo: forse l’azione di un piromane

  • Politica

    Sulla scheda il candidato che “non esiste”: un "De" di troppo ma elezioni proseguono

  • Sport

    La prevenzione contro il cancro si fa "di corsa": torna la “Gallipoli ColouRun”

I più letti della settimana

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

  • In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Un Rolex inesistente e il finto rimborso. Ed è doppia truffa da 24mila euro

Torna su
LeccePrima è in caricamento