Speedymil: invenzione “Made in Salento” contro lo spreco di bicchieri in spiaggia

L’originale porta bicchieri a forma di drone, richiudibile, è stato brevettato da due amici di Veglie. Un’idea green che potrebbe rivoluzionare gli stabilimenti

L'originale portabicchieri ideato da due salentini.

LECCE – Il primo è un artigiano del ferro, il secondo è attivo da anni nel settore dell’abbigliamento e moda. Entrambi di Veglie, i due amici hanno partorito una bizzarra, quanto utile idea ecologica. Un pratico porta-bicchieri da spiaggia, a forma di drone, per aiutare le spiagge e l’ambiente. Si richiude su se stessa l’originale invenzione dei due salentini, denominata “Speedymil”: è nata per caso al mare da Cosimo Spedicato e Giovanni Milanese.  Ora le spiagge potrebbero essere sempre più “green” grazie a questa invenzione made in Salento: l’obiettivo è quello di limitare lo spreco di contenitori per bevande “usa e getta” sui nostri litorali. Pratico, comodo ed ecologico, “Speedymil” è realizzato in materiale plastico (nylon P6), leggerissimo e resistente all’umidità. Usarlo è semplicissimo: il supporto si infila nel tubo dell’ombrellone e, una volta aperto, assume la forma di un drone perché è dotato di cinque semicerchi flessibili progettati per sorreggere e trattenere i bicchieri. Ma, all’occorrenza, anche i cellulari o le bottigliette d’acqua), evitando che volino via col vento andando a inquinare mare e spiagge.

Ma i vantaggi non finiscono qui: “Speedymil” non ingombra perché è completamente richiudibile su se stesso. 06_ombrellone bianco-2“L’idea ci è venuta nell’estate del 2015 – raccontano – mentre eravamo in spiaggia insieme a una comitiva di amici. Esasperati dall’ennesimo bicchiere volato via a causa del vento, abbiamo realizzato un supporto in ferro da inserire nel tubo dell’ombrellone ed è stato subito un successo tra familiari, amici e passanti che ci chiedevano dove l’avessimo comprato”.

Un’intuizione semplice e geniale allo stesso tempo, che tra l’altro permette di limitare lo stress legato al consumo di bevande in spiaggia. “Dopo diverse prove e modifiche, siamo arrivati alla versione definitiva – spiegano ancora i due inventori - realizzando un prototipo in materiale plastico, leggero e resistente, richiudibile su se stesso e integrato all’ombrellone. Abbiamo quindi registrato il brevetto e iniziato a produrre i primi pezzi in cinque colori (bianco, blu, giallo, arancio e verde), che stanno andando letteralmente a ruba. Grazie alle riduzioni, è brevettato anche per ombrelloni da giardino e ombrelloni domestici e può essere dotato di comodissimi ganci portaborse, occhiali, cellulari, indumenti o pochette”.

Da una semplice chiacchierata tra amici in spiaggia, insomma, è nata un’idea destinata a rivoluzionare le nostre giornate al mare. “Quanti di noi vorrebbero smettere di combattere ogni cinque minuti sotto l’ombrellone con un bicchiere che vola, che cade sull’asciugamano, che si sporca di sabbia, obbligandoci a sostituirlo? Con Speedymil non solo si risolve questo problema, ma contribuiamo a salvaguardare le nostre spiagge limitando lo spreco di bicchieri usa e getta: il consumo si ridurrà da 15 a 4 o 5 bicchieri per famiglia, è garantito”, dicono Spedicato e Milanese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Sferra coltellata all'addome del barista: operato all'intestino, arrestato 47enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento