Terza giornata di “Puliamo il Mondo”. Gli alunni bonificano le spunnulate

I giovani studenti del Polo 1 impegnati nel terzo appuntamento della campagna di sensibilizzazione ambientale sul litorale di Sant’Isidoro

NARDO’ - Terzo e ultimo appuntamento con le giornate ecologiche di “Puliamo il mondo” la campagna internazionale di volontariato ambientale grazie alla quale vengono liberati dai rifiuti e dall’incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge, promossa e organizzata da Legambiente con la collaborazione dell’Anci e che ha visto impegnate attivamente le scuole e i giovani studenti neretini.

Dopo i primi due appuntamenti della scorsa settimana che hanno visto protagonisti gli studenti del Polo 2 e 3 (che hanno ripulito dai rifiuti rispettivamente l’area intorno a Torre Squillace e la spiaggia di Sant’Isidoro), questa mattina è stato il turno di circa cinquanta studenti del Polo 1, guidati dalla docente Chiara Rizzo, che si sono resi protagonisti di una sortita ambientalista alla spunnulata di Sant’Isidoro, ripulita dai rifiuti e da altro materiale incautamente depositato nei pressi del prezioso sito naturalistico del litorale.

Sono stati riempiti una ventina di grossi sacchi con tutto il materiale raccolto nella perlustrazione compiuta da alunni e volontari e anche l’amministrazione comunale, che ha sposato lo spirito della campagne di sensibilizzazione di “Puliamo il mondo”, ha fornito il supporto necessario per l’iniziativa che ha visto complessivamente i tre istituti comprensivi cittadini artefici di altrettante operazioni di pulizia. Al fianco degli studenti del Polo 1 ancora una volta l’assessore all’Ambiente, Mino Natalizio, oltre al personale dell’Area marina protetta di Porto Cesareo e Nardò, della Pro loco di Sant’Isidoro e del Diving Santa Caterina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non possiamo solo vigilare e punire gli incivili” commenta l’assessore Natalizio, “ma occorre seminare per il futuro e agire sul contesto culturale che poi talvolta porta a comportamenti nocivi per l’ambiente. I cittadini di domani sono gli studenti di oggi e su di loro, come abbiamo fatto in queste tre giornate, occorre fare una forte opera di sensibilizzazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento