Torre Chianca, pneumatici abbandonati e materiale di riciclo per l'Albero del riuso

Una rete di sette associazioni della marina leccese ha realizzato un originale albero di Natale. Dopo le feste sarà quello delle biodiversità

L'Albero del riuso.

TORRE CHIANCA (Lecce) – Mentre di buon mattino è iniziata da parte di Monteco la pulizia straordinaria di alcune strade periferiche utilizzate come discariche abusive, a Torre Chianca faceva bella mostra di se l’Albero del riuso, realizzato con materiale di riciclo e pneumatici abbandonati che sono stati raccolti nelle campagne attorno alla marina leccese.

L’installazione è stata illuminata per la prima volta ieri sera alla presenza degli assessori Rita Miglietta, Paolo Foresio e Sergio Signore. A realizzarla la rete delle sette associazioni locali - Ata-Pc LECCE, Coa, Endas, Enpa, Il Nodo Fatato, Nogra e Pro Loco di Torre Chianca, nell’auspicio che sia di buon auspicio per la rinascita della marina. L’albero ha una dedica speciale, per il piccolo William, che sta attraversando un periodo molto delicato per la sua salute.

Alla fine del periodo festivo l’installazione sarà spostata presso la sede della rete delle associazioni e diventerà l’albero delle biodiversità, con le immagini delle specie vegetali tipiche del territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento