Autovelox anche su Google Maps: come attivare le segnalazioni

La visualizzazione degli autovelox fissi sull'applicazione di mappe è stata resa disponibile anche in Italia. Della novità si parlava ormai da mesi, ma riguarda solo postazioni fisse

Autovelox Google Maps: come evitare le multe

Gli autovelox arrivano anche su Google Maps. Tutto legale, s'intende. La visualizzazione degli autovelox fissi sull'applicazione di mappe è stata resa disponibile anche in Italia. Della novità si parlava ormai da mesi. La posizione degli autovelox su Google Maps deriva in gran parte da Waze, un’app di navigazione acquistata da Google nel 2013 che si basa proprio sulle segnalazioni del traffico. Non per tutti gli smartphone probabilmente è automatica l’attivazione del nuovo servizio. Ma sia con Android sia con iOs dovrebbe bastare aggiornare Google Maps all’ultima versione disponibile.

Autovelox Google Maps: segnalazione automatica se c'è destinazione

Le segnalazioni compaiono automaticamente quando si è attivata la modalità navigazione di Maps, ovvero quando si è inserita la destinazione, una qualsiasi destinazione. Non basta, per capirci, la mappa complessiva: serve cliccare anche su "vai a.." e attivare il navigatore dello smartphone o iPhone. Quando ci si avvicina a una postazione fissa compare un’icona arancione nell’anteprima del percorso e non manca nemmeno l'avviso vocale. Ci sono solo le postazioni fisse di controllo della velocità. Per quel che riguarda la possibilità per gli utenti di segnalare anche gli autovelox temporanei, nessuna novità.

Su Google Maps solo le postazioni autovelox fisse

Il Codice della strada dice chiaramente che "è vietata la produzione, la commercializzazione e l'uso di dispositivi che, direttamente o indirettamente, segnalano la presenza e consentono la localizzazione delle apposite apparecchiature di rilevamento utilizzate dagli organi di polizia stradale per il controllo delle violazioni". La legislazione in materia è molto complessa. Nel contempo infatti lo stesso Codice della strada, dispone l'obbligo di avvertire l'automobilista della presenza degli autovelox ai sensi dell'art. 142 comma 6bis. Ma certo è che la segnalazione in tempo reale da parte di una qualsiasi community degli autovelox temporanei non è legale.

Potrebbe interessarti

  • Le migliori moto 125: design aggressivo, tecnologie all'avanguardia e prezzi convenienti

  • Vacanza in motocicletta: gli accessori che non possono mancare

I più letti della settimana

  • Un “Tornado” su gruppo di stampo mafioso: 27 arresti, indagato anche un sindaco

  • Ragazzo di 20 anni trovato morto con un colpo d'arma da fuoco alla tempia

  • Tragedia nel pomeriggio ad Otranto. Una donna si lancia dalle mura del castello

  • Scontro tra auto e moto: un 25enne finisce in Rianimazione

  • Dramma al mare: bagnante annega nonostante i soccorsi di un medico in spiaggia

  • Lesioni troppo gravi nello scontro in moto: non ce l’ha fatta il 25enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento