Classamento degli immobili, primo sì ad una richiesta di sospensione

La quinta sezione della Commissione tributaria provinciale ha accolto la richiesta presentata per conto di una società. Sono più di cinquemila le istanze su cui decidere. Molto dipende dalla discussione nel merito pendente davanti al Tar

LECCE – Nella querelle sul classamento degli immobili che oppone i proprietari nelle zone catastali 1 e 2 di Lecce all’Agenzia del territorio, arriva il primo segnale di speranza per i ricorrenti.

Su ricorso presentato dall’avvocato tributarista Maurizio Villani nell’interesse di una società, la quinta sezione della Commissione tributaria provinciale con presidente Lamorgese – relatore Caccetta, terzo componente Calò - ha sospeso un accertamento per il nuovo classamento della città di Lecce. Ed è il primo pronunciamento in questa direzione. Nelle precedenti settimane, infatti, le sezioni del collegio tributario, che sono state sommersi di richieste di sospensiva, 5mila 500 circa, hanno sempre risposto picche.

La partita contro il classamento, che comporta un aumento della rendita catastale di circa il 20 per cento, si sta giocando su più tavoli: importante sarà il verdetto del Tar che dopo una prima disamina interlocutoria ha rimandato la sentenza sul ricorso delle associazioni – tra cui Adusbef - alla discussione del merito, mentre il ricorso del Comune di Lecce, che pure è stato il “mandante” della revisione degli estimi, potrebbe essere respinto per essere stato proposto fuori tempo massimo, come ritiene l’avvocatura dello Stato che rappresenta l’Agenzia del territorio.

Il Codacons, intanto, commenta questo ultimo sviluppo con moderata soddisfazione, senza eccedere nell’ottimismo così come non ha ceduto al pessimismo per le diverse richieste respinte nelle settimane precedenti: “Pur esprimendo la nostra soddisfazione per il risultato ottenuto dall’avvocato Maurizio Villani, che comunque conferma la bontà delle tesi affermate dal Codacons di Lecce e da tutte le associazioni di difesa dei consumatori e della proprietà di Lecce, occorre sottolineare come la battaglia contro gli avvisi di classamento continua”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

Torna su
LeccePrima è in caricamento