Adriana Poli Bortone lancia lo spot con la partecipazione di Gianni Ippoliti

A un mese esatto dal voto per il rinnovo del consiglio comunale, il conduttore televisivo incontra "per caso" la candidata del polo civico di destra

Una foto dallo spot girato nel centro storico.

LECCE – C’è anche la partecipazione di Gianni Ippoliti, conduttore e autore televisivo affezionato al Salento, nello spot lanciato da Adriana Poli Bortone all’inizio del mese decisivo della campagna elettorale. Il rinnovo del consiglio comunale è, infatti, previsto per il 26 maggio, in concomitanza con le elezioni europee.

La ex sindaca, dal 1998 al 2007, è di nuovo in corsa per insediarsi a Palazzo Carafa. Gli avversari sono Carlo Salvemini, della coalizione progressista e civica, Saverio Congedo, esponente del centrodestra, Arturo Baglivo del M5S e Mario Fiorella di Sinistra Comune.

Nello spot, girato in una stradina del centro storico, si ascolta la voce fuori campo di Ippoliti che, incrociando Poli Bortone, chiede se si tratti veramente di lei. Ottenuta conferma da una voce femminile, chiede alla senatrice di illustrare il programma elettorale. Nella risposta, la candidata cita il nuovo piano urbanistico, quello del commercio, le marine, la riorganizzazione degli uffici, un cartellone ricco di eventi culturali. Ippoliti insiste, facendo presente che quelle sono buone intenzioni che animano tutti. Dove starebbe allora la differenza? “È che io le cose poi le faccio”, risponde lei sfoderando un sorriso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Oltre un chilo di cocaina: tre arresti. Carabinieri trovano anche una pistola

  • Violento schianto sulla 275: vigilante prima finisce con l'auto su un palo, poi si scontra con una vettura

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

  • Terremoto sulla costa settentrionale dell’Albania. Trema anche il Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento