Atti vandalici a ripetizione, via i bagni chimici dal Teatro romano

L'assessore all'Ambiente ha fatto rimuovere la toilette installata meno di due settimane addietro: troppi i danni subiti. E, in attesa di una misura alternativa, scatta l'ultimo appello: "Per colpa di pochi stupidi, si macchia l'immagine della città"

Il Teatro romano di Lecce.

LECCE – Il quotidiano “bollettino” diramato dal centro storico segnala la decisione dell’assessore all’Ambiente, Andrea Guido, di rimuovere i bagni chimici collocati in via del Teatro romano, stradina che si affaccia sulla preziosa testimonianza architettonica e culturale.

I continui atti di vandalismo contro la struttura hanno convinto l’esponente dell’amministrazione a fare marcia indietro, almeno in quella parte della zona antica. In attesa di una soluzione alternativa che possa arginare l’inciviltà, Guido ha lanciato un appello: “Non è giusto che per colpa di pochi stupidi e incivili si debba mettere a rischio l’intera immagine della città o, addirittura, la salubrità delle corti e delle viuzze barocche più nascoste. E’ vergognoso. Se dopo questo mio ultimo appello nulla cambierà, darò il via ai controlli notturni da parte di vigili e ispettori ambientali, con tutte le conseguenze annesse”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’esperimento dei bagni chimici nei pressi del sito romano è dunque durato meno di due settimane e la sensazione, ogni giorno più evidente, è che gli strumenti dissuasivi e repressivi messi in campo siano insufficienti. E’ chiaro che il problema del decoro e del vandalismo, con l’estate oramai in corso e con l’industria del turismo già in moto, assume una rilevanza pubblica ancora maggiore. Anche se le lamentele continue dei residenti avevano fatto scattare l’allarme già da tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento