Berlusconi ha deciso: Poli Bortone è la candidata del partito per le regionali

Dopo il vertice tra Silvio Berlusconi e i responsabili del partito nelle regioni interessate dal voto del 31 maggio, il commissario Luigi Vitali ha comunicato l'ufficialità della scelta. Intanto Raffaele Fitto minaccia azioni legali per l'uso del simbolo di Forza Italia

Adriana Poli Bortone.

LECCE – Dalle stanze di Palazzo Grazioli, dove tutto o quasi si decide intorno ai destini di quello che è stato a lungo il partito più votato dagli italiani, è arrivata l’investitura ufficiale per Adriana Poli Bortone come candidata di Forza Italia e del movimento Noi con Salvini alla presidenza della Regione Puglia. La decisione è stata comunicata al termine della riunione tra Silvio Berlusconi e i responsabili del partito nelle regioni interessate dal voto del 31 maggio.

E’ la seconda volta che l’ex sindaco di Lecce prova la scalata: nel 2010, quando era leader di Io Sud, raccolse circa l’8 per cento dei voti. La sua partecipazione alla contesa tra Rocco Palese, dell’allora Pdl, e Nichi Vendola, governatore uscente, penalizzò il primo. E il centrodestra rischia di arrivare anche questa volta diviso in due: a questo punto solo la convergenza di Raffaele Fitto e del candidato Francesco Schittulli su Adriana Poli Bortone, potrebbe riportare l’unità nello schieramento. Ipotesi però davvero remota, a questo punto, quella di un ticket con la senatrice come numero uno.

“Ringrazio Berlusconi per la fiducia e tutti gli amici che si stanno impegnando per ridare linfa e voce per un centrodestra rinnovato in Italia – ha dichiarato la storica esponente della destra italiana -. Io non posso che essere con coloro che intendono portare avanti un progetto vero nel quale la destra possa trovare il suo spazio. Sono convinta che sono Berlusconi e Salvini le due figure intorno alle quali si dovrà costruire il futuro centrodestra” .

“In Puglia – ha proseguito - so che la battaglia è difficile, sia per i tempi ristretti sia per le defezioni di chi ha preferito schieramenti diversi dal centrodestra, sia per i consueti protagonismi ai quali siamo abituati da dieci anni, ma ce la metteremo tutta. Comunque,  ci sono ancora dieci giorni per ricondurre nell’alveo giusto dell’unità queste forze politiche”.

A margine della riunione romana, il commissario per la Puglia, Luigi Vitali è intervenuto anche sull’ultima querelle interna, quella del simbolo il cui utilizzo lo schieramento “fittiano” vorrebbe inibire con iniziative giudiziarie: “Quando ci saranno azioni legali ci saranno risposte legali”.

Schittullli: "Resto in campo. Credo in un progetto di rinnovamento".

A stretto giro di posta è arrivata la presa d'atto di Francesco Schittulli: "Oggi resto in campo - ha confermato l'oncologo - perché gli elettori del centrodestra pugliese possono e devono ancora credere che ci sia un modo di fare politica che non è vanità, che non è attaccamento alla poltrona, che non utilizzo delle istituzioni solo per fini personali. Rimango più convinto di prima e ringrazio coloro che con me credono in un progetto politico di rinnovamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ringrazio la parte di Forza Italia - ha aggiunto Schittulli - che si riconosce in Raffaele Fitto, Ncd-Aria Popolare, Pli, Dc, Partito delle Aziende, Rinascita socialdemocratica, ma soprattutto Fratelli d'Italia-An che hanno ribadito il pieno sostegno alla mia candidatura a presidente della Regione Puglia. Evidentemente Adriana Poli Bortone,  Luigi Vitali e la Lega Nord non amano nella concretezza dei fatti la Puglia, né vogliono mettersi al servizio dei pugliesi, bensì offrire la nostra Regione ancora una volta alla Sinistra. Auguri e complimenti. La Puglia e i pugliesi di centrodestra vi saranno grati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento