Biglietto unico e corse anche da Galatina: le novità di "SalentoinBus"

Si rinnova l'appuntamento con il servizio di trasporto dal mare alla città e viceversa: 10 linee standard, per 4 mesi, con rimodulazione degli orari in alta stagione

In foto: il presidente Minerva e il dirigente Refolo

LECCE - L'estate è alle porte e anche quest'anno si rinnova l'appuntamento con "SalentoinBus": un servizio pensato per colmare le lacune nel trasporto pubblico e condurre i turisti verso le mete balneari più ambite, a bordo di bus efficienti, comodi e climatizzati.

Un'iniziativa pensata per aumentare, innanzitutto, l'appeal turistico della destinazione Salento nei circuiti dei viaggi nazionali e internazionali: è chiaro, infatti, che una meta facile da raggiungere e ben collegata al suo interno è preferita rispetto ad altre più scomode.

Ma Salentoinbus rappresenta anche un'ottima alternativa allo stress derivante dall'uso del mezzo privato nei periodi caldi dell'estate salentina, quando il traffico veicolare che raggiunge livelli quasi insostenibili in prossimità degli snodi di Leuca, Gallipoli, Otranto, Porto Cesareo, giusto per citare i principali.

Le corse di Salentoinbus saranno attive per 4 mesi, dal 1° giugno fino al 30 settembre. L'offerta subirà variazioni, però, in base al periodo di media stagione (giugno e settembre) o alta stagione (luglio e agosto), secondo una schema ben collaudato negli anni precedenti.

Scarica la mappa

Due le novità della stagione 2019: la possibilità di acquistare un biglietto unico, valido per le tratte su gomma e su rotaia e l'inserimento della tratta sperimentale che collegherà Galatone e Galatina con le spiagge del versante ionico. Quest'ultima linea si aggiungerà alle 10 standard che già allacciano le principali località balneari con il capoluogo e le città d'arte dell'entroterra.

“Salento in bus è un servizio strategico per il nostro territorio che è in costante crescita nelle preferenze dei turisti – ha spiegato il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva-. Da un lato è fondamentale puntare sul trasporto dei passeggeri verso le località di mare, considerato il turismo balneare copre la fetta del 70 percento degli arrivi. Abbiamo però notato che sono in crescita anche le preferenze per gli itinerari culturali, alla scoperta del patrimonio artistico e storico delle città. E Galatina, che pure vanta chiese e architetture di tutto rispetto, non poteva essere trascurata”.

Scarica la scheda

“Abbiamo rivisto Salento in bus complessivamente, alla luce dell'intero servizio di trasporto pubblico locale che sarà inserito nel nuovo Piano di ambito 2019 – ha precisato Giovanni Refolo, dirigente del settore Territorio, ambiente e programmazione Strategica -.

In definitiva aumenteremo il numero dei chilometri di percorrenza nella stagione estiva che passeranno da 530mila a circa 900mila. La bozza del piano novennale già chiusa; la Regione comunicherà i nuovi servizi minimi e il numero dei chilometri complessivi. La Provincia di Lecce, dopo aver adeguato previsione iniziale sul chilometraggio, andrà in gara. La fase di consultazione con gli operatori relativa alle clausole sociali per mezzi e personale, da inserire nell'appalto, si è conclusa 10 giorni fa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

Torna su
LeccePrima è in caricamento