Bilancio 2012: “La Regione individui risorse a favore degli oratori e delle Caritas”

Appello dell'Udc a trovare risorse finanziarie nel bilancio regionale a favore degli oratori e delle Caritas. Salvatore Negro rilancia: "La politica e le istituzioni non possono ignorare il ruolo educativo di questi centri"

BARI - “Nel bilancio 2012 sia previsto un contributo per la messa in sicurezza e l’ampliamento degli oratori delle parrocchie, centri di aggregazione che hanno ancora oggi un ruolo fondamentale nella formazione e l’educazione delle giovani generazioni”. È quanto richiede il capogruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, alla vigilia del dibattito in aula per l’approvazione del Bilancio di previsione 2012 e pluriennale 2012-2014.

Numerosi gli emendamenti che il Gruppo Udc è pronto a presentare per migliorare la manovra del governo regionale. Tra questi, in particolare, due a favore degli oratori e delle Caritas: “In una società disorientata da una crisi economica e disgregata da una crisi di valori senza precedenti – ha sottolineato – l’oratorio resta un punto di riferimento certo per molti giovani alla ricerca di esperienze formative forti che li conducano verso la maturità”.

“La politica e le istituzioni – ha proseguito Negro - non possono ignorare il ruolo educativo di questi centri, dove si incontrano vecchie e nuove generazioni, dove ormai giovani di diverse etnie e diverse culture fanno le prime prove di convivenza multirazziale. Non si può poi ignorare che, in molti piccoli Comuni e in alcune realtà sociali difficili, gli oratori rappresentano spesso l’unico centro educativo ai valori della legalità e della convivenza civile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo, come l’Udc presenterà un emendamento alla legge di bilancio che preveda un contributo che non sia solo “simbolico” a favore di queste realtà: “Lo stesso – precisa - siamo pronti a fare per le Caritas diocesane e parrocchiali. La crisi economica ha fatto aumentare il numero di famiglie che vivono nell’indigenza e che si rivolgono a questi centri per avere sostentamento, come testimoniano gli stessi dati allarmanti diffusi dalla Caritas nazionale e locale. Di fronte ai tagli pur necessari del governo nazionale, l’ente Regione ha il dovere di guardare alle esigenze e alle emergenze del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

Torna su
LeccePrima è in caricamento