Ufficio postale a Frigole: parte una richiesta formale a Poste Italiane

Il Comitato unitario per lo sviluppo di Frigole e del litorale leccese scrive alla società e chiede l’impegno della prossima amministrazione comunale

Foto di repertorio.

FRIGOLE (Lecce) – Spetterà alla nuova amministrazione comunale, prendere intavolare con Poste una vera e propria trattativa per l’apertura dell’ufficio postale. Parte infatti una richiesta formale indirizzata a Poste Italiane, per l’apertura di uno sportello anche a Frigole.  “Come deciso nell’assemblea pubblica del 15 febbraio, le associazioni rappresentative della comunità di Frigole e Borgo Piave hanno inviato a Poste Italiane una richiesta formale per l’apertura dell’ufficio postale a Frigole. E’ il primo passo di un percorso che potrà portare al recupero di un servizio importantissimo per tutto il litorale leccese”, scrive in una nota il portavoce del comitato, Ernesto Mola.

”Il vecchio ufficio è stato chiuso nel 2012 ma oggi alcune condizioni sono cambiate ed è possibile che Poste risponda positivamente alla nostra richiesta. In caso contrario seguiremo una strada che potrà darci risultati”, ha spiegato in assemblea l’avvocato Raimondo Manno, che ha indicato il percorso da seguire. “Nell’autunno scorso – prosegue Mola- il nuovo amministratore dlegato di Poste Italiane, incontrando i sindaci di comuni con meno di 5mila abitanti, ha preso l’impegno di non chiudere e di potenziare gli Uffici postali e di rafforzare quelli delle località turistiche. Poste Italiane ha infatti l’obbligo di fornire il servizio universale postale in modo permanente in tutti i punti del territorio nazionale, incluse le situazioni particolari delle isole minori e delle zone rurali e montane “.

Un'altra novità, fa sapere Mola, riguarda l’attribuzione della qualifica di “frazione” al territorio di Frigole, di San Cataldo e di Torre Chianca, riconoscendo una sorta di autonomia territoriale informale ai rispettivi agglomerati abitativi. “L’ufficio postale di Frigole si troverebbe oggi al centro delle istituende adiacenti tre frazioni di Frigole, San Cataldo e Torre Chianca, tutte distanti dall’abitato cittadino più di 10 chilometri, dove risiede una popolazione di oltre 3500 unità che rappresenta più del 2,5 per cento dei residenti del Comune di Lecce (95.000 unità).  Non va inoltre dimenticato che in estate nel litorale leccese la popolazione raddoppia e che la borgata di Frigole è il riferimento per i militari del poligono di tiro di Torre Veneri”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni comunali: alle 19 ha votato il 57,7 per cento degli elettori leccesi

  • Nardò

    Si indaga sull’ennesima auto in fumo: forse l’azione di un piromane

  • Politica

    Sulla scheda il candidato che “non esiste”: un "De" di troppo ma elezioni proseguono

  • Sport

    La prevenzione contro il cancro si fa "di corsa": torna la “Gallipoli ColouRun”

I più letti della settimana

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

  • In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Un Rolex inesistente e il finto rimborso. Ed è doppia truffa da 24mila euro

Torna su
LeccePrima è in caricamento