Dagli uffici comunali gratis alle associazioni: ogni anno 30 pc rigenerati

Iniziativa del vice sindaco Alessandro Delli Noci, approvata in giunta. Presto un avviso pubblico per la presentazione delle richieste

LECCE – Trenta computer, rigenerati e funzionanti, saranno presto a disposizione delle associazioni e degli enti no profit che ne faranno richiesta rispondendo ad un avviso pubblico del Comune di Lecce.

La giunta, su proposta del vicesindaco e assessore all’Innovazione tecnologica Alessandro Delli Noci, ha stabilito che tutti i dispositivi annualmente dismessi perché non più idonei per il loro uso a fini istituzionali (si stima circa una trentina), andranno sulle scrivanie dei gruppi senza fini di lucro e dei loro volontari. Le richiesta saranno soddisfatte in ordine cronologico di presentazione sino a esaurimento.

“Questo progetto ha un duplice obiettivo – dichiara Alessandro Delli Noci - da una parte riutilizzare macchine che altrimenti sarebbero avviate a smaltimento, riducendo dunque l’impatto ambientale, e dall’altra quella di ridurre il digital divide a vantaggio delle tante realtà associative con finalità sociale che operano in città”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Terribile impatto all'ingresso del Rauccio, due morti e quattro feriti

  • Cronaca

    Colto da malore mentre fa il bagno, muore annegato un uomo

  • Incidenti stradali

    Investito mentre attraversa la strada, 79enne muore dopo tre giorni

  • Cronaca

    Realizza su suolo comunale un parcheggio di 120 metri quadri, nei guai

I più letti della settimana

  • Terribile impatto all'ingresso del Rauccio, due morti e quattro feriti

  • Timbravano il badge e poi uscivano a fare spese o a giocare alle slot

  • Investito mentre attraversa, avvocato in Rianimazione con fratture

  • Feriti due ragazzi: tamponano nel buio una cavalla fuggita da un centro

  • Camion in retromarcia travolge anziano turista: morto sul colpo

  • Blocco delle telefonate in entrata, al posto del 118 diffusi numeri alternativi

Torna su
LeccePrima è in caricamento