Congedo taglia il nastro del comitato. “Noi coalizione a Km0. Andiamo a vincere”

Il candidato del centrodestra ha inaugurato il suo comitato elettorale e rammentato le dieci linee programmatiche per governare. “Lecce è città metropolitana, noi facciamo sul serio”

LECCE – Giornata intesa anche per il candidato sindaco del centrodestra, Saverio Congedo, che nel tardo pomeriggio ha inaugurato il suo comitato elettorale di viale Japigia in un affollato incontro che ha visto numerosi simpatizzanti ed esponenti della coalizione assieparsi all’esterno della sede ed ascoltare il discorso che ha preceduto il tradizionale taglio del nastro tricolore. Un appuntamento che segue la maratona conclusiva della presentazione in Comune delle tredici liste a sostegno della candidatura di Erio Congedo, e funge da spartiacque tra le due fasi cruciali della campagna elettorale che oggi più che mai, per tutti i candidati e i partiti e movimenti civici in campo, entra nella fase cruciale. Non ha voluto mancare in mattinata ad un momento di raccoglimento importante quale quello della partecipazione alla processione della Madonna del Buon Consiglio alla stregua di tanti concittadini, Congedo, prima di seguire le ultime fasi di presentazione delle liste e raggiungere poco dopo le 18,20 il comitato  elettorale ricevendo l’abbraccio del popolo del centrodestra leccese.

E’ stato Gaetano Messuti, suo sfidante nella corsa alle primarie insieme a Mario Spagnolo, ad introdurre l’intervento di saluto del candidato sindaco inneggiando all’intesa e alla condivisione ritrovata nell’ambito del progetto comune del centrodestra. “L’inaugurazione di questo comitato elettorale qui alla presenza di tanta gente e tra esordienti e vecchi amici che si sono messi in discussione e corrono nelle nostre liste” ha detto Congedo, “non avviene oggi in maniera casuale. Oggi, con la presentazione ufficiale delle liste si chiude una prima fase della campagna pre elettorale che per noi è stata lunga e faticosa, passando dalle primarie, all’allargamento della coalizione alla definizione del programma, e questo appuntamento funge da spartiacque verso la consultazione finale di fine maggio. Non posso che ringraziare chi ha partecipato alla competizione delle primarie, Gaetano Messuti e Mario Spagnolo che oggi sono al mio fianco in questa coalizione e chi come Luca Russo ha lasciato la corsa a sindaco per sposare il nostro progetto. Abbiamo un progetto per vincere e governare Lecce” ha chiosato Congedo, “con un programma cucito addosso ad una città che non può essere confinata solo nel contesto urbano dei sui 90 mila abitanti, ma che va considerata in espansione con il suo hinterland come una vera città metropolitana di area vasta e che tra servizi amministrativi, uffici pubblici e universitari abbraccia un bacino di almeno 200 mila abitanti”. Da tali premesse Congedo è passato a declinare, in rapida successione, i dieci “punti del fare” del suo programma elettorale su politiche sociali, mobilità, commercio e centro storico, ambiente e salute, feste, e trasparenza. “Immagino una città come un  palazzo di vetro” ha detto ancora Congedo introducendo anche un undicesimo e accattivante punto programmatico: “fare insieme a te”, quello ancora in bianco e da scrivere insieme ai cittadini.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi il passaggio dedicato alla indicazione delle tredici liste di sostegno, elencante a ritmo di applausi, facendo scorrere i simboli depositati e che figureranno sulla scheda elettorale. “Sono orgoglioso di capeggiare una coalizione ampia e variegata e che è nata come progetto politico di garanzia per i cittadini e non concepita contro qualcuno” ha concluso Congedo, “ci sono liste assemblate con il cuore, la mente e le braccia, tutte leccesi, per questo mi sento di dire che siamo veramente una coalizione a km0 e con l’impegno di tutti siamo pronti a governare volgendo lo sguardo al futuro e con la consapevolezza che non partiamo certo da zero se consideriamo ciò che era stato fatto dai governi di centrodestra prima dell’esperienza Salvemini. Ora abbiamo un progetto di più ampio respiro e occorre fare sul serio. Quindi partiamo e andiamo a vincere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

Torna su
LeccePrima è in caricamento