"Approvato un bilancio di previsione solitario e con gravi dimenticanze"

Per la prima volta nella storia recente l'opposizione presenta emendamenti al bilancio ma, nonostante i pareri tecnici positivi, tutti bocciati!

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

In Consiglio comunale è stato approvato a colpo di maggioranza il bilancio di previsione 2017/2019. Abbiamo rilevato la mancanza di coinvolgimento, il rifiuto alla collaborazione con la bocciatura di tutti i nostri emendamenti e delle gravi dimenticanze, disuguaglianze in questi precisi capitoli di spesa: - zero euro ai "Giovani", alla "Ricerca e innovazione", alle "Famiglie", agli "Anziani", alla "Disabilità"; - solo 1.000 euro al "Sistema di protezione civile" e alla "Tutela, valorizzazione e recupero ambientale"; - solo 5mila euro allo "Sport e tempo libero".

Abbiamo votato contro queste misere decisioni che con i nostri emendamenti e la costante voglia di collaborare volevamo porre rimedio ma non c'è stato niente da fare. Per spirito di contrapposizione politica bocciano, come al solito, le idee della minoranza però i soldi pubblici sono appunto di tutti, di tantissimi cittadini che partecipano alle entrate comunali ma loro continuano da anni con bilanci di previsione "solitari" (decidono in pochissimi il da farsi) e per niente partecipativi.

Questo gruppo politico di maggioranza consiliare rappresenta circa il 30% dell'elettorato e ha la presunzione di fare tutto di testa propria, di chiudersi a riccio in un modo poco democratico; ricordiamo che nella minoranza c'è rappresentata la stragrande maggioranza dei cittadini cesarini! In più al loro insediamento chiedevano di essere costruttivi, dichiaravano essere amministratori "di tutti" e dov'è oggi la loro coerenza? E' proprio inaccettabile questa situazione politica, pertanto lanciamo un appello alla cittadinanza: mai più a Porto Cesareo una maggioranza consiliare così e facciamo fronte comune con chi non li ha votati o si è già pentito! "

Cambiare Rotta" non si arrenderà al loro "medioevale muro politico" di contrapposizione. Porto Cesareo merita di meglio e più democrazia sostanziale. Porto Cesareo, 8 aprile 2017.

Nota dei Consiglieri comunali di "Cambiare Rotta" Francesco Schito e Stefano My.

Torna su
LeccePrima è in caricamento