Il consiglio comunale boccia l'università islamica: "Ma Lecce è aperta e solidale"

Con i voti del centrodestra è stata approvata una mozione del consigliere Giuseppe Ripa. Francesca Mariano sottolinea il suo no a prescindere, per Angelo Tondo si tratta di un'iniziativa speculativa. La minoranza non partecipa al voto: "Non abbiamo elementi concreti per decidere"

LECCE – Nessuna apertura all’idea di università islamica a Lecce. Anzi, oggi è maturata a Palazzo Carafa una presa di posizione che, almeno politicamente, ha una rilevanza. Perché dà forma ad una diffusa diffidenza nei confronti di un progetto che è stato presentato dai proponenti con un’apposita conferenza stampa a febbraio, ma che resta fumoso per gli amministratori della città, senza distinzione di colore politico.

Ma, se il centrosinistra ha voluto evitare il rischio di un rifiuto pregiudiziale senza conoscere i dettagli, i presupposti economici e la reale valenza scientifica, nella maggioranza non sono mancati coloro, come la consigliera Francesca Mariano di Io Sud, che hanno sottolineato il proprio no a prescindere. Per Angelo Tondo, passato da Forza Italia al gruppo misto, si tratterebbe di “un’iniziativa esclusivamente speculativa”.

Al sindaco, Paolo Perrone, il progetto non piace: “Sono apertamente contrario a questa iniziativa per le deficienze che ha palesato. Io non ho paura di nessun tipo di diversità. Questa città ha già dimostrato apertura e solidarietà e quindi non ha bisogno di liberarsi del complesso di chi sa di essersi comportato male”.

Carlo Salvemini, di Lecce Bene Comune, che pure ha ribadito il suo scetticismo, ha però invitato i colleghi consiglieri a sottrarsi alla polarizzazione che invece ha condizionato fino ad oggi il dibattito, sottolineando il dovere di approfondire la questione per rispettare il dettato costituzionale che tutela l’eguaglianza e anche la libera iniziativa economica. “Dovremmo far propria la lezione di Einaudi che diceva ‘conoscere per deliberare’. Non avendo elementi sufficienti per decidere non partecipiamo al voto”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • non vedo assolutamente l'utilità ,credo sia la solita questione di interessi,non penso sia un problema di integrazione,solo una questione morale,ne sono loro a pretenderlo ,visto che già vivono bene nella nostra città,e devo riconoscere,che la maggior parte sono anche bravi,ma da andare a costruire una moschea mi sembra troppo,che pensassero ai problemi dei nostri concittadini,e sempre e solo una questione politica ,ci avete rotto non vogliamo ne mosche ne moschee,se vogliono pregare che preghino pure,nessuno gli e lo vieta,se li va bene è cosi' altrimenti oru oru ognuno a casa loro

    • Complimenti per la lucidità! Tu si che sei sul pezzo........

  • come al solito molti commenti inutili, ancora non avete capito che dietro la religione, che è solo una scusa, esistono solo interessi economici è la falsissima arabia saudita rappresenta la prova provata....nazione retrograda, oscurantista, con diritti civili sottozero etc etc ma alleata dell'occidente visto la ricchezza posseduta. L'islam non è solo arabia saudita, turchia o isis...esiste anche un islam meno oltranzista, più aperto...forse è con questo che bisognerebbe dialogare.

  • Un territorio che considera un'università (per quanto confessionale possa essere) come una iattura e la TAP come un'opportunità, merità di agonizzare lentamente come sta facendo nella sua marginalità economica e culturale con un ambiente devastato e i suoi laureati che partono all'estero.....

  • "Non sono razzista MA..."

  • ai sepolcri imbiancati di sinistra presenti in consiglio comunale,vorrei ricordare che lúniversita´islamica prevede nel suo progetto in primis una facolta´di teologia,islamica ovviamente,che dovrebbe accogliere studenti,musulmani ovviamente,provenienti dalle madrasse,le scuole coraniche dove viene loro insegnato a memoria il corano e solo quello.Ovviamente tutti di estrazione sunnita,seguaci della dottrina wahabbita e salafita,quella che dell´Islam da l´interpretazione piu´oscurantista e retrogada.Chiaramente stiamo parlando ci centinaia di pachistani,yemeniti gia´fortemente ideologizzati che arriverebbero in italia con comodi voli di linea e visti Schengen i quali permetterebbero loro di spostarsi senza problemi in tutta europa,svizzera compresa ed inghilterra esclusa.Il rischio e´troppo elevato;e poi mi chiedo,ci permetterebbero l´apertura di una universita´cattolica in Arabia saudita a titolo di reciprocita´.Come al solito i sinistri si comportano da manichei sepolcri imbiancati.

  • non li vogliamo i centri di spionaggio e infiltrazione islamica, sia per i chaoki e karabukki ,sentinelle politiche per fare largo a l invasione e neanche per terroristi o agenti dal pakistan e arabia saudita

  • Università o Capitali Culturali non fanno per Lecce........

  • Bravo Sindaco almeno in questo!

  • ben fatto. sarei andato a togliere pietra pietra se sarebbe stato necessario. e di sicuro sarei stato in compagnia

    • Per fortuna le scuole elementari ci sono...

    • Uno che scrive "se sarebbe stato necessario" non credo parli con cognizione di causa in materia di università, cattolica o protestante o marziana che sia.

      • non faccia lo snob ed il saccente,quella persona,pur sbagliando,ha espresso con pieno diritto il suo pensiero,e lei non ha alcun diritto di irriderlo.

    • Avatar anonimo di francesco
      francesco

      non cantate vittoria.....si prevedono girotondi e simili....sai quante coop,associazioni e finte non profit si stavano sfregando le mani?...vedrete che purtroppo non finirà così: troppi interessi (di parte)

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Precipita dal tetto del capannone che voleva comprare, muore sul colpo

  • Cronaca

    Ingegnere morì cadendo dal solaio, “sconto” in Appello per Adelchi e Luca Sergio

  • Attualità

    Il presidente sul terminale del gasdotto: "Il governo imponga decreto per la Seveso"

  • Cronaca

    Ore d'ansia per una famiglia: si cerca un 78enne scomparso a Lecce

I più letti della settimana

  • Fa un incidente e chiede aiuto: il "soccorritore" tenta di stuprarla

  • Brucia e crolla capannone della ditta edile. Si temono danni per la salute

  • Vigilante si uccide con una pistola: secondo suicidio simile in poche ore

  • Misteriosa “rapina” a un corriere, scoperto l’autore: è la stessa vittima

  • Brillantante servito invece di acqua, ispezioni di Nas e Asl nel bar

  • Precipita dal quarto piano del tribunale: grave un praticante avvocato salentino

Torna su
LeccePrima è in caricamento