"Da denuncia i candidati che promettono lavoro"

De Cristofaro, Socialpopolari: "I lavoratori di Automat, Lupiae, Asea, Sgm ed altri vedono il loro futuro su un filo di rasoio e c'è chi ancora ha la capacità di buttar loro fumo negli occhi"

Mario De Cristofaro-2
E fu rombo di tuono. Parole di fuoco, quelle di Mario De Cristofaro. Il candidato sindaco dei Socialpopolari si scaglia contro chi, avvisa, in queste ore starebbe promettendo posti di lavoro in cambio di voti da racimolare in fetta e in furia. "Si punta sulle miserie, le difficoltà e le speranze dei cittadini per raccogliere voti e consensi, una triste ripugnate ripetizione, un refrain ormai incancrenito e abietto che non guarda in faccia nessuno", sbotta.

"Esprimo piena solidarietà a tutti loro, questo è indubbio, ma non possiamo assistere inermi al triste cinico spettacolo di quanti per procacciarsi anche solo una manciata di voti continuano, come da copione, a promettere posti di lavoro prima delle elezioni", prosegue De Cristofaro. "I lavoratori di Automat, i tredici della Lupiae, Asea, Sgm e tanti altri vedono il loro futuro su un filo di rasoio e c'è chi ancora ha la capacità di buttar loro fumo negli occhi con le menzogne. Invito gli amministratori di queste aziende a sconfessare questi bugiardi pubblicamente, a dichiarare alla stampa che non ci sono posti di lavoro in arrivo".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Analoga richiesta viene inoltre fatta ai vertici della Fiat, all'indomani "di voci ufficiose che parlano di colloqui, in questi giorni in città, fatti con la promessa di un futuro impiego presso l' azienda torinese. I candidati che promettono posti di lavoro devono essere denunciati per truffa, chiedo quindi alla magistratura di aprire un'inchiesta contro ignoti". E si parla in questo caso, spiega De Cristofaro, anche di cassintegrati e disoccupati in cerca di prima occupazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento