Nel nuovo corso di Forza Italia, spazio a Federica De Benedetto: nominata vice di Vitali

Leccese, imprenditrice 30enne, è stata candidata nel marzo scorso alle elezioni europee, ottenendo circa 20mila preferenze nella circoscrizione meridionale. Appassionata di politica sin da quando era studentessa, è vicina al movimento dei "formattatori" di Alessandro Cattaneo

Federica De Benedetto.

LECCE –La scelta di Luigi Vitali è stata ufficializzata nelle scorse ore, con l’avallo di Silvio Berlusconi: Federica De Benedetto, imprenditrice leccese di 30 anni, è stata nominata vice coordinatrice regionale di Forza Italia, così come altre tre donne: Francesca Franzoso, Beatrice De Donato e Rosa Caposena. Questa infornata di nomine va a riempire alcune delle caselle rimaste vuote dopo il commissariamento del partito imposta dall'Ufficio di presidenza del partito.

Candidata alle elezioni europee, ha ottenuto circa 20mila preferenze. La sua storia politica è iniziata a 14 anni come responsabile per Lecce di Azione Giovani, il movimento giovanile di Alleanza Nazionale. Nel 2012 ha deciso di far parte del movimento dei “formattatori” di Forza Italia che fanno capo ad Alessandro Cattaneo, già sindaco di Pavia e membro dell’Ufficio di presidenza del partito.

Federica De Benedetto giovedì scorso era al fianco di Vitali nella tappa leccese del commissario, disertata invece da tutto lo stato maggiore salentino del partito che, poche ore, prima si era invece riunito insieme a decine di amministratori locali  per discutere della querelle che vede Raffaele Fitto e i suoi impegnati in un delicato tira e molla con Berlusconi e i suoi emissari. Il nodo politico riguarda la composizione della lista per le prossime elezioni regionali: sono molti i “fittiani” che temono di essere esclusi.

Il primo pensiero, ha commentato la neo vice coordinatrice, “è stato per le 20mila persone che alle elezioni europee hanno scelto di scrivere il mio nome. Ho pensato subito a tutti loro, prima di ogni altro, perché se non fosse stato per la fiducia ed il pizzico di follia che gli hanno fatto scegliere quella giovane, che girava senza sosta il sud Italia in auto distribuendo santini e passione politica, questa nomina non sarebbe mai avvenuta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo 16 anni di militanza – ha proseguito De Benedetto -, è la prima volta che ricopro un incarico di partito e cercherò di gestirlo come nella mia piccola azienda:  lavorando a testa bassa, con spirito costruttivo ed uno sguardo ottimista al futuro e d'amore per la nostra terra. Conscia delle difficoltà, continuerò sul territorio il lavoro che a livello nazionale abbiamo intrapreso con tanti amici, che si battono negli enti locali, in attività di formazione su tutto il Paese, per valorizzare le energie positive native di Forza Italia che, oggi, chiedono solo di poter lavorare per il futuro del partito. Ci sarà da rimboccarsi le maniche, ma questo non mi ha mai fatto paura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

Torna su
LeccePrima è in caricamento