De Cristofaro: "Sicurezza stradale, basta speculazioni"

Il candidato sindaco per i Social popolari scende in campo sul tema, chiedendo misure reali per contrastare il fenomeno, che , a suo avviso, interessa più i centri urbani che le grosse arterie

Sicurezza stradale, tema di scottante attualità. I gravi incidenti che si sono verificati nelle scorse settimane hanno riportato in auge la questione, con diversi interventi anche dal punto di vista politico. Nelle scorse settimana il senatore di An Alfredo Mantovano ha chiesto una convocazione in prefettura, mentre il consigliere comunale dei Ds Carlo Benincaso ha inviato una mozione urgente al sindaco per drenare il fenomeno degli "open-bar", dove si possono consumare alcolici a basso prezzo. Ora sull'argomento interviene Mario De Cristofaro, candidato sindaco per i Social popolari.

"La proposta di legge che arriva in queste ore dal ministro Bianchi apre nuovi spunti di riflessione sulla questione della sicurezza stradale", dice De Cristofaro. Che poi aggiunge: "Prima però di parlare delle grosse arterie perché non ricordiamo quanti sinistri automobilistici si verificano ogni giorno nei centri urbani?"

"Quanti scontri nella sola città di Lecce e come si risponde a questo problema da allarme rosso?", si chiede De Cristofaro. "Salendo in cattedra - ironizza - e parlando di educazione stradale, inasprimento delle sanzioni, aumento degli autovelox che in realtà aiutano solo molte amministrazioni a fare cassa".

"Nei giorni scorsi - ricorda ancora - durante una trasmissione in diretta su un'emittente locale un rappresentante delle forze di polizia ha proposto di mettere a disposizione con tanti altri colleghi parte del proprio tempo in forma gratuita per potenziare il pattugliamento delle strade specie nel weekend, ma dalle istituzioni non è giunta nessuna risposta. Ed ancora il "caso-275" porta alla ribalta la facilità con cui gli sperperi si sommano grazie ad una serie inutile di perizie e consulenze sulle strade esistenti e su quelle da realizzare che restano però solo progetti".

"Fino a quando dovremo dunque assistere a questi balletti del nulla e vedere speculazione anche su un tema così delicato come quello delle morti sulle strade? A questo punto - conclude De Cristofaro - occorre una vera e propria rivoluzione, a partire dalle città e dalle loro amministrazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo della movida: cameriere muore in un incidente, era il portiere dell’Avetrana

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Concluso il trapianto sulla piccola Giorgia: è durato oltre dieci ore

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

  • Bimbo si affaccia alla finestra e scopre l'anziano scomparso

Torna su
LeccePrima è in caricamento