Dodici interventi di pulizia in meno di due anni, ma gli incivili infieriscono

Disposta nei giorni scorsi, è iniziata l'ennesima operazione di rimozione dei rifiuti ingombranti in via Vecchia Copertino, sfregiata da continui abbandoni

LECCE – Ben dodici interventi tra rimozione degli ingombranti e interventi più radicali (non compresi nel capitolato di appalto e dunque pagati con risorse aggiuntive sono stati effettuati in via Vecchia Copertino tra il dicembre del 2017 e il maggio scorso.

La strada periferica, che conduce tra l’altro al sito archeologico di Rudiae, è dunque vilipesa dagli incivili nonostante gli sforzi delle istituzioni.  Per dare il senso del problema ci sono da considerare sette operazioni di rimozione di quantitativi di eternit (rifiuto speciale pericoloso) condotte negli ultimi quattro anni e l’iniziativa specifica nell’ambito di “Quartieri puliti” che a rotazione interessa i vari quartieri e rioni del territorio comunale. Proprio la scorsa settimana, l’ufficio Ambiente del Comune ha reperito le risorse per l’ennesimo intervento di pulizia che è iniziato questa mattina e che dovrebbe concludersi entro il week-end. 

“Nel frattempo – ha dichiarato l’assessora all’Ambiente, Angela Valli - continuiamo, attraverso il lavoro di accertamento degli illeciti con il nucleo Dec e le fototrappole ad agire su questa e altre arterie cittadine che sono frequentemente colpite dal fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, un lavoro del quale presto daremo conto pubblicamente. Ringrazio quanti nel mio assessorato sono impegnati quotidianamente nella prevenzione, accertamento e repressione dei reati ambientali”.

Il sito di via Vecchia Copertino, citato nelle cronache di questo e di altri giornali più volte, come molti altri nell'area di confine tra città e campagna, è purtroppo meta di conferimenti irregolari anche da residenti di aree comunali limitrofe a quella leccese: “Ci troviamo talvolta a fare la fatica di Sisifo, ricominciando daccapo il lavoro che avevamo da poco completato. Ma sono sicura che con la costanza, il coordinamento con altri settori, come l’Ufficio Tributi, la collaborazione con l’azienda Monteco e le iniziative di sensibilizzazione che siamo pronti ad affiancare a quelle comunali già in essere, riusciremo prima a poi a debellare questa piaga che genera vergogna e rabbia in tutti i cittadini onesti”.  

rifiutivecchiacopertino2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento