E' Pankiewicz il consigliere più prolifico con 53 tra mozioni e interpellanze

Il consigliere centrista ha acquisito i dati relativi all'attività amministrativa nella consiliatura che si è chiusa. Seguono Antonio Rotundo e Angelamaria Spagnolo: "La mia, una presenza critica ma costruttiva"

LECCE - Fine consiliatura, tempo di pagelle. In attesa di quelle annunciate dal presidente dell'assise, Eugenio Pisanò, sono gli stessi consiglieri uscenti a certificare la propria attività. Cosi ha fatto Wojtek Pankiewicz, dell'Udc - Centro moderato, diffondendo i dati relativi alle interpellanze e alle mozioni protocollate presso l'Ufficio competente di Palazzo Carafa. Ben 53, di cui 32 iscritte e discusse in aula, mentre 22 sono rimaste sulla carta. E poi la mole, non quantificata, di interventi durante le sedute dell'assemblea cittadina o delle commissioni consiliari.

 

"La mia - ha dichiarato Pankiewicz - è stata sempre una presenza critica, ma costruttiva. Ho fatto decine e decine di proposte su tutti i temi della vita cittadina, che ora riproporrò all’attenzione in campagna elettorale per il bene della mia amata città, pur non essendo candidato. Sono  intervenuto sui temi del sostegno alla famiglia, dell’ambiente, del lavoro e del codice etico dei concorsi, della sicurezza, della sicurezza stradale, dei servizi sociali, del decoro urbano, della riqualificazione delle marine, del filobus, dei trasporti pubblici, degli impianti sportivi, degli sprechi di denaro pubblico, del Parco Archeologico di Rudiae, del recupero dell’area ex Massa, del Piano Traffico, del porto turistico di San Cataldo, dell’inefficienza delle Poste, delle Feste Patronali e su tanti altri importanti argomenti".

Sul podio della prolificità documentale trovano spazio anche Antonio Rotundo come secondo e Angelamaria Spagnolo come terza. E' fisiologico che siano tutti esponenti dell'opposizione a occupare i primi posti, perché non ì certo dai banchi di chi sostiene il governo cittadino che di solito sono rivolti quesiti, segnalate anomalie o richiesti interventi urgenti. E' anche vero che il mero dato quantitativo non è certo esaustivo per rendersi conto, dal punto di vista del cittadino comune, di quanto efficace sia stata l'attività amministrativa di questo e o quel consigliere, ma è pur sempre un dato oggettivo che si può tenere nella dovuta considerazione. Nei prossimi giorni dovrebbero essere acquisiti, invece, i dati relativi alla parte bassa della graduatoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento