Girau traccia un bilancio del quinquennio e si congeda da sindaco

Il sindaco uscente racconta in una conferenza stampa i suoi cinque anni di governo, sottolineando obiettivi e traguardi raggiunti dalla propria amministrazione: grande soddisfazione per l'acquisizione della ex Distilleria

SAN CESARIO DI LECCE – Un bilancio del quinquennio ed un congedo dall’attività di primo cittadino: Antonio Girau, sindaco uscente di San Cesario, spiega in una conferenza stampa il percorso del mandato amministrativo, sottolineando che il bilancio non abbia “valore politico” né sia “obbligatorio per legge”: “Tuttavia – ha dichiarato, presentando una pubblicazione con i propri risultati - ho ritenuto doveroso dar conto ai miei cittadini del lavoro svolto dalla mia amministrazione in questi cinque anni”.

Nella pubblicazione, sono illustrati e descritti in modo sintetico gli obiettivi raggiunti e le attività poste in essere dall’amministrazione. Il costo economico della pubblicazione, che è consultabile anche online sul sito istituzionale e sul profilo facebook, e la distribuzione a tutte le famiglie sono a carico del gruppo di maggioranza.

“Ho avuto l'onore di governare questa comunità – spiega Giaru - e i risultati ottenuti sono straordinari per quantità e qualità. Risultati da considerarsi ancor più significativi alla luce delle note difficoltà dovute ai mancati trasferimenti statali ed ai vincoli del patto di stabilità. Nonostante questo quadro generale siamo riusciti, con grande soddisfazione, a mantenere inalterate tasse e tributi, attraverso una rigorosa gestione delle risorse. Basti pensare che l'imposta comunale sugli immobili, l'addizionale Irpef e l'imposta comunale per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche sono rimaste invariate dal 1998”.

Girau evidenzia come l'acquisizione della ex Distilleria De Giorgi al patrimonio comunale rappresenti “uno dei risultati più importanti della nostra amministrazione”, oltre alla realizzazione del “sogno, ora finalmente realizzato, di un parco verde protetto nel cuore della città”, nella convinzione che “questo sito, unico in Europa, sarà la scommessa progettuale delle amministrazioni future che potranno farne il luogo da cui far partire un nuovo impulso allo sviluppo economico, sociale e culturale di San Cesario”.

“È ormai in dirittura d'arrivo – ha proseguito - il nuovo Piano urbanistico generale, dopo aver compiuto un lungo percorso partecipativo, con incontri aperti alla cittadinanza. Un piano che punta molto sul quartiere e sulla porzione di territorio compresa tra la ferrovia e l'attuale spazio urbano che potrà essere destinata ad attività produttive e commerciali, oltre ad un incremento della potenzialità residenziale con servizi, verde attrezzato. Una zona che sarà interessata anche dalla riqualificazione dell'asse viario San Cesario – Lecce”.

Quanto, al piano di riqualificazione delle periferie, noto come Pirp, Girau ha precisato come sia entrato nel vivo con la costruzione di un centro polivalente e di un parco attrezzato, nell'area compresa tra via Sicilia e Piazza Pertini: “Questo – asserisce - sarà dotato di una sala teatrale, che potrà ospitare attività culturali e spettacoli, e di un'area a verde che potrà accogliere la pratica sportiva occasionale. Non appena saranno disponibili i finanziamenti regionali l'intero progetto sarà completato con la ristrutturazione di una palazzina dello Iacp e la costruzione di dieci nuovi appartamenti”.

Il sindaco uscente ricorda come il Comune di San Cesario abbia aderito al Patto dei sindaci, iniziativa lanciata dalla Commissione europea per ridurre del 20% entro il 2020 le emissioni di gas serra, migliorare l'efficienza energetica e aumentare il ricorso a fonti di energia rinnovabile: “L'obiettivo che ci siamo posti – afferma - è di spostare i pannelli fotovoltaici dai campi ai tetti di ogni scuola, ogni edificio pubblico, ogni parcheggio. Il nostro primo atto concreto è il progetto di efficientamento energetico, già finanziato, riguardante la scuola media ‘A. Manzoni’, diretto a renderla autonoma nella produzione di energia, grazie all'installazione di pannelli fotovoltaici, e ad eliminare la dispersione di calore”.

“È stata, inoltre, finalmente appaltata – continua - la realizzazione del sottopasso per l'eliminazione del passaggio a livello di via Ferrovia. Questo è il primo atto di un grande progetto di ammodernamento e velocizzazione che trasformerà la più grande rete ferroviaria regionale, quella delle ferrovie Sud-Est, in metropolitana di superficie. Il fatto di aver reso possibile che questo primo atto si realizzasse a San Cesario è uno dei risultati più importanti di questa amministrazione”.

“Questi – conclude - sono solo alcuni dei risultati che mi rendono orgoglioso di questa esperienza amministrativa. Risultati che non sarebbe mai stato possibile raggiungere senza la fattiva collaborazione degli assessori, dei consiglieri e delle professionalità presenti all'interno dell'apparato amministrativo, che sento il dovere di ringraziare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento