Racale, il candidato Donato Metallo incassa l’appoggio dell’Udc

Come previsto nei giorni scorsi, il partito centrista sceglie di appoggiare il candidato del centrosinistra, che commenta: “Sono soddisfatto dell’accordo raggiunto con l’Udc. Condividiamo la voglia di cambiamento in città”

Il candidato sindaco Donato Metallo

RACALE – La scelta era già annunciata e aveva lasciato trapelare nei giorni scorsi qualche malumore interno proprio tra i centristi. Ora l’accordo tra il candidato sindaco per la lista civica “Io amo Racale”, Donato Metallo, e l’Udc è cosa fatta e diventa ufficiale. Alle prossime comunali, che rinnoveranno il governo cittadino a Racale, l’esponente che guida una civica di centrosinistra potrà, dunque, contare sull’appoggio dell’Udc.

“L’ingresso dell’Udc nella nostra lista civica sancisce la bontà e la forza della nostra azione politica, porta nuova vitalità ed energia per la campagna elettorale – afferma Donato Metallo –, l’accordo, sposato su base provinciale, è venuto sulla base del riconoscimento di rapporti umani corretti e leali. L’adesione si fonda sulla condivisione del programma elettorale che stiamo portando avanti, sulla comune constatazione del fallimento dell’attuale amministrazione e sulla grande voglia di rinnovamento che si respira dentro e fuori i palazzi comunali”.

Lo stesso Luigi Gravili ha dichiarato che in questo periodo “si è certato di avviare un progetto che rispondesse ai requisiti di rinnovamento e di partecipazione con la cittadinanza, nella condivisione di idee per il miglioramento della città”.

“La lista che io rappresento, Io amo Racale, - continua il candidato Metallo - è artefice di un nuovo spirito con cui affrontare la politica, nessun accordo sottobanco tra me e il presidente Gravili, il quale ha aderito al nostro progetto chiedendo solo una rappresentanza del suo partito, l’Udc, nella lista. Dopo le elezioni si terrà conto solo delle attitudini personali , delle qualità professionali e della volontà popolare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento