Elezioni europee: Lega prima anche nel Salento, il Pd a Lecce supera il M5S

A spoglio ultimato nelle 819 sezioni della provincia, il partito di Salvini al 26,85 percento. Nel capoluogo la percentuale è scesa di quattro punti. Affluenza: i dati definitivi comunicati solo a notte fonda

Salvini nel suo comizio a Lecce.

LECCE – In provincia di Lecce la Lega è il primo partito con quasi il 26,85 percento. Il M5S sfiora il 22, il Pd è al 19,57. A Lecce città, dove lo spoglio è esattamente a un terzo del totale, la Lega è sempre in testa, ma con un vantaggio ridotto sul Pd che scavalca il M5S, come del resto avvenuto anche a livello nazionale.

Tutto questo mentre il quadro nazionale è saldamente delineato: il partito di Salvini supera il 34, il Pd sfiora il 23, il M5S resta attorno al 17 percento. Superano il quorum del 4 per cento, valido per eleggere rappresentanti al Parlamento Europeo, anche Forza Italia con l’8,79 e Fratelli d’Italia con il 6,47.

Affluenza e dati definitivi delle europee

Solo dopo le due di notte è stato comunicato il dato definitivo dell’affluenza, rallentato dalle operazioni nel capoluogo e in un paio di altri comuni. Per quanto riguarda le elezioni europee, la percentuale è del 51,46 per cento contro il 50,28 del 2014. Quando lo spoglio è stato completato in tutte le 819 sezioni, le Lega ha il 26,85 dei voti, il M5S il 21,86 e il Pd il 19,57. Poi Fratelli d'Italia con l'11,9 e Forza Italia al 9,96. + Europa registra il 2,95 mentre Europa Verde il 2. La Sinistra ha l'1,97.

A Lecce ha votato il 71,93 percento degli aventi diritto (in tutto 75884) contro il 46,69 del 2014. Lo scrutinio delle 102 sezioni vede la Lega quasi al 22,85 per cento, il Pd al 21,77, il M5S al 19,61, Forza Italia all’11,28 e Fratelli d’Italia all’11,24; seguono, molto più indietro, + Europa al 3,59, La Sinistra al 2,57, Europa Verde al 2,86, il Partito Animalista all’1,24 e altre sei liste sotto l’1 per cento (dallo 0,91 del Partito Comunista allo 0,12 di Forza Nuova).

Nella circoscrizione Sud è il M5S a essere il primo partito con il 29 percento, mentre la Lega si attesta al 23,41 percento e il Pd al 17,84. Forza Italia arriva al 12,28, Fratelli d'Italia al 7,59. Sotto il quorum tutti gli altri.

Le preferenze ai candidati salentini

In attesa dell’assegnazione dei seggi, sono definitivi anche i voti di preferenza per i singoli candidati. Nell’ambito dell’intera circoscrizione Sud, il leader della Lega Salvini ha ottenuto 337497 preferenze, ma è molto ben posizionato anche il salentino Andrea Caroppo, terzo con 49611 dietro il bolognese Massimo Casanova.

Per il Pd Ivan Stomeo, sindaco di Melpignano, è stato il più suffragato in provincia di Lecce con 18604 preferenze ma, su base circoscrizionale, dove il primo è Franco Roberti, finisce al decimo posto con poco meno di 30mila voti, comunque distante da quelli utili per l’elezione a Strasburgo.

Raffaele Fitto, in Fratelli d’Italia, con 85347 voti è risultato secondo dietro Giorgia Meloni, candidata però in tutte le circoscrizioni. In Forza Italia, al 14esimo posto Filomena D’Antini Solero con 7932 preferenze, in +Europa-Italia in Comune, che resta fuori dalla ripartizione dei seggi, Eleonora Stomeo ha ottenuto 2269 voti.

Amministrative: a Lecce partecipazione al 70 percento

Per quanto riguarda le amministrative di Lecce, il dato finale dell’affluenza sfiora quello del 2017, che era del 70,15 con una percentuale ufficiale del 69,94 (in tutto 77819).

Gli elettori leccesi sono chiamati al voto per indicare il nuovo sindaco della città e la composizione dell'aula consiliare. Sono cinque i candidati: Arturo Baglivo per il M5S, Saverio Congedo per il centrodestra, Mario Fiorella per Sinistra Comune, Adriana Poli Bortone per una coalizione di destra, Carlo Salvemini per l'area progressista e civica. 

I cinque aspiranti primi cittadini hanno votato nel corso della mattinata: Saverio Congedo lo ha fatto presso una delle sezioni istituite al liceo Banzi-Bazoli, in piazza Palio, Carlo Salvemini nella succursale del Calasso, in via Garibaldi, Arturo Baglivo e Mario Fiorella nella scuola Quinto Ennio in via Imbriani, Adriana Poli Bortone al liceo Virgilio in via Galilei. Le operazioni di scrutinio per le amministrative inizieranno alle 14.

Al voto anche in altri 28 comuni

In ambito provinciale la partecipazione nei 29 comuni interessati è stata del 70,31 contro il 72,35 delle precedenti comunali. Martignano è il comune con la percentuale più alta, l’83,62 percento, Morciano di Leuca quello con la più bassa, il 52,61 per cento. A Copertino, l'unico altro comune con più di 15mila abitanti, l'affluenza finale è del 70,35 percento (era il 71,36 nella precedente tornata).

Elezioni amministrative anche ad Andrano, Bagnolo del Salento, Botrugno, Campi Salentina, Carpignano, Castri di Lecce, Corsano, Cursi, Giuggianello, Lequile, Miggiano, Minervino, Muro, Novoli, Palmariggi, Parabita, Seclì, Soleto, Specchia, Sternatia, Supersano, Surano, Tiggiano, Tuglie, Zollino.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento