Festa patronale: gli eventi e il piano mobilità. Xylella, monito del vescovo

Presentato in conferenza stampa il programma civile, dal 24 al 26 agosto, che si unisce a quello religioso. Monsignor Seccia, preoccupato per la devastazione del paesaggio agricolo, invoca l'aiuto dei santi. Predisposto anche il piano traffico

Da sinistra De Matteis, Seccia, Salvemini, Foresio e Cennamo.

LECCE - Un invito alla speranza, al coraggio dell'impegno civile e una preghiera ai santi patroni perché possano trovare un antidoto al disseccamento rapido degli ulivi "che la scienza non è ancora riuscita a trovare".

L'arcivescovo di Lecce, Michele Seccia, nella conferenza stampa di presentazione della festa patronale di Lecce (dal 24 al 26 agosto), ha lanciato un monito nel timore della desertificazione di un paesaggio che racchiude il senso di tante generazioni di agricoltori e produttori e che costituisce un elemento identitario per tutto il Tacco d'Italia. Seccia ha aggiunto: "Io, da contadino, ho qualche perplessità" lasciando intendere di avere più domande irrisolte che risposte adeguate rispetto all'avanzata del batterio della xylella e alla devastazione del paesaggio agricolo.

L'arcivescovo, che lo scorso anno rivolse il suo primo messaggio alla città, dopo la processione, dalla cassa armonica in piazza e non dal sagrato del Duomo, ha sottolineato ancora una volta la necessità di lavorare, ciascuno per quanto nelle proprie possibilità e competenze, per il bene comune. 

Scarica il Programma religioso 2019

La conferenza è stata introdotta dal sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, che ha garantito il massimo impegno affinché "ciascuno si senta a proprio agio nella festa che deve parlare a tutti e dove tutti devono potersi riconoscere indipendentemente dal credo e dalla razza". Hanno partecipato anche gli assessori Marco De Matteis (Mobilità), Paolo Foresio (Attività Produttive e Spettacolo) e Graziano Cennamo, presidente di Pugliarmonica che per il secondo anno consecutivo si occupa del programma delle celebrazioni civili.

Come da anticipazioni della scorsa settimana, la cassa armonica sarà sistemata al centro di piazza Sant'Oronzo, circondata dalle luminarie di Mariano Light. Confermato, dopo molti anni di assenza, il ritorno della musica lirica, grazie al Conservatorio di Lecce, con spettacoli nel chiostro dei Teatini. In programma un'anteprima della Fiera di Santa Lucia (in via Trinchese) e il teatro in vernacolo della compagnia Mario Perrotta Senior in villa comunale dove sarà allestito anche il mercato enogastronomico "Sapori in festa". I figuranti della cavalcata di Sant'Oronzo di Ostuni accompagneranno la solenne processione del 24. Il 23 ci sarà un'anteprima della festa, in piazzale Cuneo, con laboratori creativi, di biodanza e spettacolo a cura dell'associazione "167 Left". 

Scarica il Programma Civile 2019

Le bancarelle della fiera mercato saranno sistemate su via XXV luglio, viale Marconi, via Lo Re, via Costa, via Cavallotti. Non mancheranno la fiera del bestiame a Frigole, il luna park nel piazzale dello stadio e lo spettacolo pirotecnico che il 26 chiuderà la festa. Piazza Libertini ospiterà i concerti di Enzo Petrachi il 25 e di Edoardo Bennato il 26, mentre il 24 ci sarà la manifestazione "Città in festa" con l'esibizione di Sergio Sylvestre e la premiazione delle attività che hanno superato il mezzo secolo di vita e di personaggi e di realtà che si sono distinti in campo sportivo. 

Il piano della mobilità: parcheggi, navette e divieti

Per quanto riguarda la mobilità, ci saranno anche quest'anno circa mille e 700 posti gratuiti aggiuntivi, distribuiti tra via Adua (70 posti), Via Petraglione (110), Principe Umberto (70), Via Miglietta (170), Foro Boario (360), Settelacquare (400), Via Bari (350), via San Nicola (100). Le prime quattro aree di sosta sono messe a disposizione da Università del Salento, Camera di Commercio e Asl.

Dai parcheggi dell'ex Foro Boario e di Settelacquare saranno disponibili navette gratuite per il centro della città (via XXV luglio) con frequenze rispettivamente di 10 e 15 minuti. La aree di sosta per i disabili saranno su viale De Pietro, che diventerà a seno unico da piazza del Bastione a via Garibaldi, e su viale Otranto, da via don Minzoni a via San Lazzaro: per accedervi sarà necessario esibire il pass unico europeo (Cude).

Dalle 21 del 23 agosto fino alle 7 del 27 agosto saranno chiuse al transito le vie occupate dalla fiera - via XXV luglio, Via Fazzi, Viale Marconi, Viale Lo Re, corsia interna dei viali Cavallotti, Garibaldi e San Francesco d’Assisi, Via Costa, Via Maremonti, saranno interdette alla circolazione veicolare dalle 21 del 23 agosto fino alle ore 7 del 27 agosto. Agli operatori commerciali è fatto obbligo di spostare i propri mezzi dall’area della Fiera al termine del montaggio degli stand di vendita, di munirsi di contenitori di rifiuti e di lasciare il proprio spazio di vendita pulito. È fatto divieto di utilizzo di gruppi elettrogeni. Il carico e scarico è consentito solo dalle ore 7 alle ore 11.30.

Sono esclusi dal divieto di transito in via G. Garibaldi, dall'incrocio con viale M. De Pietro, dalle ore 7 alle ore 16 i veicoli muniti di permesso di transito per p.zza B. De Sanctis, con obbligo di uscita secondo il seguente percorso: via A. Costa, in direzione via XXV Luglio, attraversamento di via XXV Luglio, via G. Matteotti, piazza S. Castromediano, via F. Rubichi, e via L. Prato. Sono altresì esclusi, dalle ore 21 del 23 alle ore 7 del 27, con ingresso dal solo varco di via Cino, i veicoli dei clienti degli alberghi Suite Hotel Santa Chiara, Risorgimento e Patria e dei B & B, al solo fine di raggiungere, attraverso la via C. Russi, G.A. Ferrari, A. Grandi, L. Maremonti e piazzetta V. Emanuele, rispettivamente la via A. Imperatore e le piazzette G. Castromediano e G. Riccardi, per il solo carico e scarico dei bagagli.

Misure sui viali esterni e chiusure parziali

Nei giorni 24, 25 e 26 agosto, dalle ore 18.30 alle ore 1 del giorno successivo saranno interdette al transito viale Otranto (da via Don Minzoni a via F. Cavallotti), via Leuca (da via del Delfino a viale Otranto), via Cavour (da viale G. Marconi a via L. De Simone), via L. De Simone (da via Cavour al viale F. Lo Rè), via  G. Brunetti (da via Cavour a l viale F. Lo Rè),  Piazza T. Schipa (tratto compreso tra via San Lazzaro e via F. Cavallotti), via 47° Regg. Fanteria (tratto compreso tra Piazza Mazzini e via Felice Cavallotti), viale F. Cavallotti (corsia esterna), via C. Battisti (nel tratto compreso tra via N. Sauro e via S. Francesco d’Assisi); Via L. Romano, Via F. Filzi, Via 140° R. Fanteria, Via Bacile, Via Toselli, Via 95° R. Fanteria (tratto compreso tra via Cavallotti e via L. Romano); via O. Quarta (nel tratto compreso tra via Duca degli Abruzzi e via C. Russi); Arco Di Trionfo, da via Adua a via G. Palmieri. 

Le corsie preferenziali dei viali U. Foscolo, G. Leopardi,  Japigia, G. Rossini, V. Alfieri, Marche, e Otranto (limitatamente al tratto compreso tra P.zza N. Argento e viale Don Minzoni) potranno essere liberamente usate per la sosta, ad  esclusione  dei  tratti dove insistono le rientranze adibite già a parcheggio a tempo 20 minuti. Dalle  ore  18  del  23  alle  ore 07 del 27 sarà consentito ai residenti possessori di permesso di sosta della Sgm  per le  zone 1 - 9 e 14  di parcheggiare  nelle aree limitrofe a quelle interessate dall’occupazione della fiera.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento