Festa senza luna park, Il Comune chiarisce e “spazza” le polemiche

I giostrai hanno rinunciato al sito autorizzato e chiesto lo spostamento in piazza Padre Pio. Filoni e Pinca spiegano la vicenda

GALATONE – I festeggiamenti  per le celebrazioni del Santissimo Crocifisso volgono al termine e si parla già di un bilancio positivo, ma a Galatone riecheggiano ancora gli echi di polemica e le puntualizzazioni sul mancato montaggio del luna park dopo il braccio di ferro sorto a ridosso della festa tra i giostrai e l’amministrazione comunale.

I gestori dello spettacolo viaggiante già da alcuni anni tentano di trovare una nuova collocazione per il montaggio delle giostre  in particolare nella zona più vicina alla zona dei festeggiamenti in piazza Padre Pio e nell’area parcheggio (attivato dal 2 maggio a pagamento con servizio navetta), ma da sempre anche gli uffici comunali hanno evidenziato l’inopportunità e l’inadeguatezza di quell’area ad ospitare il carico di mezzi e attrazioni ludiche. La nuova richiesta verbale inoltrata da un gruppo di giostrai agli amministratori comunali  e il tentativo all’ultimo momento di cambiare la location dalla zona nei pressi del campo sportivo (già valutata idonea nell’analisi della Commissione di vigilanza dei pubblici spettacoli)  verso i parcheggi di piazza Padre Pio  non è andata a buon fine e il risultato è stato quello che i gestori del luna park hanno deciso di non montare le attrazioni e rinunciare alla festa. Anche perché, a loro dire, “la zona intorno al campo sportivo non era stata adeguatamente ripulita con il taglio delle erbacce e la potatura degli alberi”.

Una situazione sulla quale il sindaco Flavio Filoni l’assessore Maurizio Pinca hanno voluto fare piena chiarezza spiegando anche, in una apposita conferenza stampa convocata all’inizio della festa, tutto l’iter e le motivazioni reali e documentate che secondo l’amministrazione comunale hanno determinato il brusco divorzio del luna park dalla festa del Crocifisso di Galatone. “Un gruppo di giostrai, dopo aver presentato regolar progetto preliminare per l’installazione del luna park dal 2 al 4 maggio presso l’ area adiacente il campo sportivo comunale di via Lecce, con progetto approvato dalla commissione riunitasi il 30 aprile” spiegano da palazzo di città, “nella giornata di mercoledì ha avanzato verbalmente la richiesta di allocarsi su piazza Padre Pio. Tale richiesta, non formalizzata, non poteva essere positivamente valutata sia per ragioni tecniche, perché l’area non può sopportare carichi concentrati, sia per ragioni di viabilità e sosta.  Si sottolinea l’atteggiamento di rivalsa e chiusura da parte degli stessi giostrai, nonostante l’amministrazione abbia predisposto, a proprie spese i servizi igienici chimici e pulizia dell’area di via Lecce”.

L’assessore al Commercio, Maurizio Pinca ha altresì precisato come sino al 30 aprile scorso “l’unica richiesta avanzata dai gestori e valutata e approvata dal Comune, era quella della zona adiacente il campo sportivo. Successivamente  non ci sono state altre richieste formali, ma solo verbali, ma i giostrai sapevano che già negli anni scorsi altre richieste formali per cambiare il sito erano state bocciate dagli uffici comuali per problemi di natura tecnica. Non si capisce quindi la decisione degli operatori” ha concluso l’assessore, “ma ci adopereremo già da subito per trovare per il prossimo futuro un’area idonea, non provvisoria, ma da destinare a tutti gli spettacoli viaggianti”.

Il chiarimento del sindaco Filoni

“Il luna park che doveva essere allestito presso il campo sportivo di via Lecce non è stato montato per decisione unilaterale dei giostrai” ha spiegato il sindaco Filoni, “tale decisione, mai formalizzata nelle forme dovute, fa seguito ad un atteggiamento ostruzionistico delle aziende dei giostrai che volevano imporre una collocazione delle giostre su piazza Padre Pio. Tale richiesta non poteva essere accolta per i motivi tecnici già noti”. Per spazzare via le polemiche e fare piena chiarezza il primo cittadino ha precisato, attraverso gli organi di comunicazione istituzionale, che il Comune di Galatone “nelle more dell’individuazione delle aree idonee all’allocazione di spettacoli viaggianti già dal 2003 ha individuato tali aree, in via provvisoria e sino a reperimento di nuovo sito, nelle zone destinate a parcheggi adiacenti il campo sportivo comunale di via Lecce.

A richiesta dei giostrai, avanzata negli anni precedenti, di utilizzare piazza Padre Pio come nuovo sito per il luna park, gli uffici comunali preposti hanno evidenziato l’inopportunità di tale richiesta in quanto tale area, già individuata come sede del mercato settimanale e ordinariamente adibita a parcheggio di autoveicoli, ancor di più durante i festeggiamenti del Santissimo Crocifisso deve rimanere con tale destinazione, come espresso anche con il parere della polizia municipale nel 2016. Inoltre, il tipo di pavimentazione esistente sulla suddetta piazza non può sopportare carichi concentrati, pena la rottura degli autobloccanti come attestato dall’ufficio tecnico sempre con un parere del 2016. Il 30 aprile si è riunita poi la Commissione comunale di vigilanza e spettacolo” ha spiegato ancora il sindaco, “che ha esaminato il progetto preliminare da installarsi dal 2 al 4 maggio 2018 nell’area comunale di via Lecce presentato dal tecnico incaricato dai giostrai.

La commissione ha espresso parere favorevole e l’amministrazione si è anche fatta carico, a proprie spese, di fornire i servizi igienici chimici, compreso quello per disabili. Da parte nostra abbiamo fatto il possibile affinché tutti i ragazzi della nostra città potessero godere di tutte le sfaccettature che la festa dona alla nostra comunità intera. Il rammarico è grande, ma il rispetto delle regole e la legalità saranno sempre parte fondamentale del nostro modo di vivere e di amministrare, anche davanti a delle scelte difficili”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Oltre un chilo di cocaina: tre arresti. Carabinieri trovano anche una pistola

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Violento schianto sulla 275: vigilante prima finisce con l'auto su un palo, poi si scontra con una vettura

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento