Forza Italia Maglie nella bufera

Le precisazioni del commissario Antonio Russo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Forza Italia Maglie nella bufera. In merito alla notizia apparsa in Gazzetta del Mezzogiorno del13/02/2016,il commissario comunale di Forza Italia Maglie mai destituito da un atto ufficiale, Antonio Russo ,smentisce categoricamente qualsiasi collaborazione, accordo e avvicinamento a Fratelli d'Italia, in quanto qualsiasi accordo non è stato sottoscritto alla sua presenza, e di conseguenza, è da ritenersi nullo, e perché allo stato attuale dei fatti non intende chiudere nessun accordo con la maggioranza di palazzo di città,disconoscendo ancora una volta tutti gli organi comunali di Forza Italia imposti dall' alto, secondo le sole volontà di qualcuno.

 Ancora una volta la spaccatura in Forza Italia è più che evidente. Russo tiene a precisare che prende categoricamente le distanze da questa politica becera, fatta da accordi tenutisi all'interno di stanze chiuse, atti solo al bene personale, ma non del partito, dichiarandosi definitivamente vicino al nuovo corso rinnovatore del partito, tanto chiesto dal presidente Berlusconi, e rappresentato a livello regionale dall'on. Vitali, e a livello provinciale dalla vice coordinatrice regionale De Benedetto, e dal responsabile del dipartimento cultura e turismo di Forza Italia Paolo Pagliaro.

Persone corrette che intendono il partito come un soggetto atto alla realizzazione del bene comune e della collettività, dirigenti propositivi e che guardano ad una Forza Italia completamente nuova e aperta a tutti. La frattura ormai palese è stata evidente anche domenica, quando a Lecce presso la sala open space del comune di Lecce, durante un incontro di Forza Italia, aperto anche alla società civile, dove si discuteva della legge comunitario riguardante l'importazione dell'olio d'oliva tunisino, alla presenza del eurodeputato Comi e delle più alte cariche regionali e provinciali, erano assenti proprio il coordinatore provinciale Mazzotta e il consigliere regionale Caroppo.

La spaccatura presente su Maglie, ormai si avverte a tutti livelli, precisa Russo; da una parte dirigenti atti solo a beceri personalismi e dall’altra persone oneste e che hanno voglia di lavorare trasparentemente, alle quali ormai si dichiara palesemente legato a doppio nodo. Il commissario di Forza Italia Antonio Russo

Torna su
LeccePrima è in caricamento