Case popolari, nella graduatoria definitiva sono 571 le domande ammesse

L'elenco definitivo dopo l'esame di 134 ricorsi da parte della commissione provinciale, pubblicato nel giorno in cui è iniziato il processo legato a presunti scambi tra voti e assegnazioni

LECCE - La graduatoria per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica è stata pubblicata sull'albo pretorio del Comune di Lecce all'interno di una determina firmata lunedì 8 aprile dalla dirigente del settore Welfare, Casa e Pubblica Istruzione. Sono 571 gli ammessi e 104 gli esclusi

La graduatoria provvisoria, riferita al bando del 2016, era stata approvata nel settembre del 2017 ma un mese dopo era stato deciso di sospenderla. Dieci giorni prima, infatti, era stato richiesto ad Arca Sud l'aggiornamento dell'elenco degli occupanti senza titolo, fornito poi nei giorni successivi. Si è quindi proceduto all'esclusione di coloro che sono stati indicati come abusivi, degli assegnatari provenienti da graduatorie di precedenti bandi e di assegnatari in sanatoria secondo la legge regionale del 2014. Il 22 dicembre del 2017 è stata dunque rettificata la graduatoria, senza entrare nel merito dei punteggi, ma solo limitandosi alla verifica dei requisiti di accesso al bando.

Intanto la commissione provinciale sugli alloggi popolari ha esaminato i 134 ricorsi presentati, mentre sono stati depennati anche coloro che nel periodo in questione hanno ottenuto un'abitazione del Comune o di Arca Sud, oltre ad una persona che aveva occupato abusivamente un alloggio. Nella graduatoria definitiva ci sono molti richiedenti a parità di punteggio: per questo, come previsto dalla legge, il 15 aprile il segretario generale del Comune, Anna Maria Guglielmi, procederà al sorteggio, presso l'Open Space del Comune di Lecce (alle 9).

La pubblicazione della graduatoria, per quanto non risolva la domanda abitativa che è legata alla disponibilità materiale di case, è però un elemento di certezza e chiarezza che giunge proprio nelle prima fasi della campagna elettorale e il giorno stesso dell'avvio del procedimento penale che vede imputati, tra gli altri, gli ex assessori Luca Pasqualini e Attilio Monosi e l'ex consigliere comunale Antonio Torricelli. La convinzione dell'accusa è che siano stati assegnati alloggi in cambio di voti.

La determina con la graduatoria

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Forse sorge il sole??? Dopo mesi e mesi di attesa, un bando pubblico del 2016, dopo TRE anni, si avvia alla conclusione??? Speriamo adesso che si proceda con la MASSIMA urgenza al sorteggio per tutti coloro che hanno parità di punteggio, senza attendere altri anni. Massima fiducia ai commissari Prefettizi e al Segretario Generale in considerazione che alcune famiglie sono nella DISPERAZIONE totale, con figli minori e con redditi da terzo mondo. Assegniamo gli immobili disponibili con la massima celerità.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Favori&Giustizia”, arriva il “sì” del pm al patteggiamento del neurologo Trianni

  • Politica

    "Che ne sarà dei lavoratori del Mercatone Uno?": sciopero e protesta in prefettura

  • Galatina

    Camionista reagisce alla rapina: disarmato e ferito al capo. Fermati in tre

  • Cronaca

    Intercettazioni su Marti, la Giunta della Camera dei deputati si tira fuori

I più letti della settimana

  • Finisce con la Porsche nei campi: muore durante il ricovero giovane imprenditore

  • Accerchiata la masseria dello spaccio. E in una grotta, droga a volontà e un'arma

  • Troppo gravi le ferite, muore in ospedale 25enne ferito in un incidente stradale

  • Attendono il direttore, arrivano i carabinieri: banda colta sul fatto

  • Cocaina, materiale esplosivo e arma in cassaforte: arresti e denunce

  • Orrore in casa. “Abusava di qualunque familiare gli capitasse sotto tiro”

Torna su
LeccePrima è in caricamento