Novità nel centrodestra: Mauro Giliberti a un passo dall'investitura

Giornalista per Porta a Porta, a lungo direttore del telegiornale di Telerama. Dopo un giro di riunioni e consultazioni è il nome più accreditato

Mauro Giliberti (foto dal suo profilo Fb)

LECCE – E’ quello di Mauro Giliberti, 38 anni il prossimo giugno, il nome nuovo e già in pole position per la candidatura alla guida del centrodestra in vista delle elezioni comunali, maturato al termine di un giro di consultazioni e riunioni che ha coinvolto negli ultimi giorni i vertici dello schieramento che regge le sorti della città da quasi un ventennio.

A lungo direttore del tg di Telerama, attualmente inviato della nota trasmissione Porta a Porta di Bruno Vespa, Giliberti sarebbe stato individuato come sintesi unitaria di una coalizione che rischia di dividersi intorno al braccio di ferro tra il sindaco Paolo Perrone, che vorrebbe al suo posto il cognato, Saverio Congedo, e la parte dei Conservatori e Riformi più vicina a Fitto, che sarebbe pronta a puntare sul deputato Roberto Marti prima ancora che sull’assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Messuti.

L’ipotesi Giliberti è però quella che incontra una buona accoglienza anche in Forza Italia, considerando il fatto che uno dei dirigenti del partito azzurro è Paolo Pagliaro, editore dell’emittente locale nella quale Giliberti è cresciuto. E dopo mesi di polemiche striscianti, contrapposizioni e guerre di trincea, c'è voglia di chiudere il cerchio in modo da evitare una spaccatura insanabile. A quanto pare resta qualche resistenza da superare a Palazzo Carafa, ma l'annuncio ufficiale potrebbe essere imminente.

Al momento sono due le candidaturea già ufficializzate: quella di Fabio Valente per il Movimento 5 Stelle e quella dell'ex assessore all'Innovazione Tecnologica, Alessandro Delli Noci, alla guida del movimento "Un'altra Lecce".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

Torna su
LeccePrima è in caricamento