L’assessore Ruggeri indagato per la nomina di un commissario. “Chiarirò ogni dubbio"

E’ stato lo stesso assessore regionale al Welfare a rendere noto di aver ricevuto un avviso di garanzia dalla procura di Foggia per l’indicazione del commissario dell'Azienda per i servizi alla persona di Chieuti

Salvatore Ruggeri

BARI - Presunte irregolarità nelle procedure d’ufficio per la nomina del commissario dell'Azienda per i servizi alla persona “Castriota e Corroppoli” di Chieuti, in provincia di Foggia: è su questa ipotesi che muove l'inchiesta della procura del tribunale di Foggia e che ha portato questa mattina alla notifica di un avviso di garanzia nei confronti dell'assessore regionale al Welfare e segretario provinciale dell’Udc, Salvatore Ruggeri. E’ stato lo stesso esponente politico salentino, originario di Muro Leccese, a comunicare la notizia confermando di aver ricevuto un'informazione di garanzia come persona sottoposta a indagini da parte della procura foggiana per la nomina del commissario dell’azienda operativa in Capitanata.      

L'azienda pubblica dei servizi alla persona “Castriota e Corroppoli” è sorta nel 2010 dalla fusione di due ex istituti pubblici di assistenza e beneficenza, in particolare tra la Casa di Riposo Maria Immacolata di Chieuti e il Pio istituto “Sorelle Corroppoli” di Serracapriola.

L’assessore Ruggeri ha espresso piena fiducia nel lavoro dei magistrati e della giustizia e tramite il proprio legale chiederà di essere ascoltato, quanto prima, dagli inquirenti per fornire loro ogni chiarimento utile. “Ho piena fiducia nella magistratura a cui sono certo di potere illustrare ogni passaggio di un procedimento rientrante completamente nelle prerogative della politica” ha commentato l’assessore regionale, “procedimento che, tra l'altro, non si è mai concluso perché la nomina non è mai stata fatta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Concluso il trapianto sulla piccola Giorgia: è durato oltre dieci ore

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento