La Poli ricomincia da San Cataldo. Prima tappa per il rilancio delle marine

La candidata delle Civiche Unite domenica ha partecipato ad un incontro promosso dal Movimento popolare leccese per analizzare problematiche e servizi del litorale

L'incontro a San Cataldo

LECCE - Dalla festa delle idee in piazza Sant’Oronzo, che ha dato l’abbrivio alla ufficializzazione della candidatura a sindaco di Adriana Poli Bortone e alla campagna elettorale delle civiche unite, al molo di Adriano per ricominciare a tessere la programmazione per il rilancio delle marine leccesi. L’appuntamento domenicale per la candidata delle civiche unite leccesi è stato in quel di San Cataldo. Per “ricominciare da dove eravamo rimasti” ha chiosato la Poli Bortone.        

L'iniziativa pre elettorale è stata promossa dal Movimento popolare leccese, uno dei movimenti civici a sostegno della lady di ferro che ha visto la partecipazione di numerosi residenti della marina e di cittadini leccesi che sin dalla prima mattinata hanno atteso l'intervento di Adriana Poli Bortone per affrontare nei dettagli le problematiche di quel tratto di litorale. Al fianco dell’ex sindaco, tra gli altri, il fondatore del Movimento popolare leccese, Antonio Lamosa, oltre agli immancabili Francesco Grasso, Ugo Lisi, Olindo Vergallo e Daria Vernaleone.   

"Bisogna ricominciare da dove ci eravamo lasciati" ha ribadito la senatrice per sottolineare quanto sia stata incisiva l'azione amministrativa quando il sindaco di Lecce era lei e quanto invece, dopo, ci sia stato solo degrado e abbandono. “Qui vedo cittadini, non pecore ed io sono fuori dal recinto delle pecore" ha detto la Poli nell’incontro partecipato a due passi dal faro. Affrontati nello specifico i temi del porto turistico, della tutela dei pescatori, dei servizi per coloro che abitano San Cataldo tutto l'anno e le tante le iniziative in serbo per la marina leccese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento