La replica del sindaco: “Caso montato, nessun pericolo per l’ambiente”

Paolo Menozzi, primo cittadino di Collepasso, risponde al consigliere Gianfreda, accusandolo di aver montato il caso. E su Montagna e Felline, piena fiducia: “Devono proseguire nel cammino politico-amministrativo intrapreso”

Dal sito istituzionale del Comune Collepasso

COLLEPASSO – Il sindaco di Collepasso, Paolo Menozzi, replica alle polemiche sul diserbante e comunica in una nota che sono state acquisite al protocollo generale del Comune, a firma del Direttore del Servizio Sian-F.F. area sud Maglie, Donato Prontera, le conclusioni delle indagini inerenti l’esposto a firma di un consigliere comunale di minoranza.

Il sindaco riporta il giudizio contenuto al punto h della relazione del referto analitico inviato dal Dap di Bari, ma precisa che non sia dato risalire né alla data del diserbo né agli autori del gesto, che non vi è stato alcun danneggiamento alla salute dei cittadini, che il principio attivo “Oxifluorfen” non viene classificato come “pericoloso per l’ambiente”.

“La vicenda – precisa - è stata montata dal consigliere Pantaleo Gianfreda al solo fine della speculazione politica, di procurare allarmismi e dell’attacco personale  nei confronti di pubblici amministratori che ogni giorno lavorano per il bene della comunità. L’iniziativa di pulire il campo sportivo comunale da parte dell’assessore Montagna e del consigliere Felline merita apprezzamento”.

Montagna e Felline, per il primo cittadino, devono proseguire nel “cammino politico-amministrativo e di perseguimento degli obiettivi programmatici di questa amministrazione nell’interesse dei cittadini”. Rispetto all’abbandono delle deleghe, il sindaco, in data odierna, chiarisce di averle restituite all’assessore Montagna e al consigliere Felline.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento