Rifiuti in spiaggia e disinfestazioni: interventi previsti fino a settembre

Sono iniziate ieri le pulizie dell marine leccesi, ma anche in città. L'assessore Andrea Guido promette decine di interventi, fino al termine della stagione. L'appello ai cittadini: "Non sporcare le spiagge e differenziare il più possibile i rifiuti. Non vanificare gli sforzi fatti"

Pulizia

LECCE – Sono ripresi ieri il servizio di pulizia degli arenili del litorale del comune di Lecce e gli interventi di disinfestazione anti-larva e anti-alato, deblattizzazione, antipulci e anti-zecche sia in città sia nelle marine. Queste le priorità dell’assessorato alle Politiche ambientali del Comune di Lecce per la stagione estiva.

L’assessore Andrea Guido promette decine di interventi meccanizzati e manuali per le spiagge leccesi, a Torre Chianca, Frigole, Spiaggia Bella e Torre Rinalda. Si protrarranno fino a settembre. Nelle operazioni di ieri sono stati impegnati gli addetti della ditta Cento 18 Ambiente, aggiudicataria del servizio in qualità di vincitrice della gara espletata nelle scorse settimane. Il loro compito è stato quello di ripulire le spiagge da rifiuti di vario genere (in buona parte residui delle mareggiate degli ultimi mesi).

“Vogliamo che la città, le nostre spiagge e le nostre marine si presentino salubri e pulite affinché i nostri concittadini ma anche i turisti e i visitatori possano trovare un litorale decoroso e attraente", dichiara l’assessore all’Ambiente Andrea Guido, lanciando un appello a "non sporcare le spiagge e differenziare il più possibile i rifiuti ma, soprattutto, a dare una mano all’amministrazione comunale contribuendo con il proprio comportamento a non vanificare gli sforzi effettuati”.

“Si tratta di fare attenzione ai piccoli gesti quotidiani” – continua Guido – di non di trascurare piccole cose come la stecchetta di gelato o la cicca di sigaretta che, se insabbiate, ad esempio, con i loro tempi di biodegradabilità naturale, rimarranno nell’ambiente per moltissimi anni avvenire. Dobbiamo comprendere che questi piccoli comportamenti incivili, se moltiplicati per gli innumerevoli cittadini e turisti ‘distratti’, portano a considerevoli danni di carattere ecologico ambientale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In queste ore – prosegue Guido – è stato dato il via anche alle disinfestazioni in città e nelle marine. Gli interventi, curati dalla ditta Bios da Galatina, aggiudicataria dell’appalto per la stagione in corso, si protrarranno fino a novembre inoltrato e riguarderanno, oltre la deblattizzazione, antipulci e anti-zecche, anche e soprattutto, le disinfestazione anti-larva e anti-alato. Già da qualche anno, infatti, la presenza delle zanzare, non più limitata alla sola stagione estiva – continua l’assessore comunale - rappresenta un fenomeno in recrudescenza, provocato essenzialmente dal cambiamento delle condizioni climatiche, da quella che gli esperti definiscono tropicalizzazione. Debellare la presenza delle zanzare a Lecce, quindi, è impossibile. Il problema c’è e rimarrà, si tratta solamente di lavorare d’anticipo per contenerlo il più possibile”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

  • Operazione “San Silvestro”, droga dall’Albania, scattano nove arresti

Torna su
LeccePrima è in caricamento