Mercatini, pagode, artigianato. Presente di polemiche, futuro di idee

Il coordinamento cittadino dell'Italia dei valori ha presentato un progetto di "variante" alla sistemazione delle pagode. L'assessore Luigi Coclite annuncia una conferenza per fare il punto della situazione e per probabili novità su Piazza Libertini

LECCE - La Fiera di Santa Lucia resterà in Piazza Sant'Oronzo ma sarà ospitata da una struttura completamente diversa, ci saranno bagni chimici ad uso degli operatori - oggi costretti a chiedere ospitalità ai locali pubblici dei dintorni - e verrà istituita una targa di qualità garantita che verrà rilasciata a tutti coloro che realizzano prodotti realmente artigianali come misura di sostegno e marketing per la produzione locale. Il coordinamento cittadino dell'Italia dei valori, rappresentato dal segretario provinciale Francesco D'Agata, da Sabrina Sansonetti e da Stefano Stifani, ha illustrato la bozza di come potrebbe essere il contenitore natalizio per la ricorrenza del 2012. Quando il paritito di Antonio Di Pietro aspira essere forza di governo. 

Il principio è quello di programmare per tempo invece di improvvisare nel tentativo di salvare capre e cavoli. E' questa infatti l'accusa principale rivolta all'assessore alle Attività produttive, Luigi Coclite, il quale per domani ha convocato una conferenza nella quale sono attese novità per quanto riguarda Piazza Libertini. L'esponente della giunta comunale è alle prese con una riorganizzazione dei mercati cittadini per la quale si stenta a trovare la quadratura del cerchio. Quello bisettimanale, che dovrebbe essere trasferito nella nuova area mercatale di via Bari, per adesso rimarrà su viale Papa Giovanni Paolo II. I ricorsi al Tar degli ambulanti e le esplicite proteste hanno indotto l'amministrazione a prendere tempo. 

Dal punto di vista politico, l'Idv è atteso in settimana da un passaggio importante: i vertici cittadini insieme agli esponenti regionali dovranno prendere una decisione definitiva sulla candidatura di D'Agata alla primarie. E' stato lo stesso segretario provinciale a farsi avanti, qualche settimana addietro, ma l'insieme di forze fino a quel momento neutrali nella contesa tra Salvemini e Capone ha intanto preso una posizione. La Federazione della sinistra ha scelto il primo ed ha invitato l'Idv a continuare la stretta colloborazione a sostegno del promotore di Lecce2.0dodici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento