Le truppe di Fitto in assemblea: Roberto Marti eletto coordinatore

Per Forza Italia ancora una giornata complicata: mentre Raffaele Fitto lanciava la proposta di un ticket tra Schittulli e Poli Bortone, ipotesi poi scemata, i suoi si sono autoconvocati per scegliere un coordinamento comunale: dentro quasi tutta la giunta di Perrone

Paolo Perrone e Roberto Marti.

LECCE - Al termine di una domenica quasi delirante, Adriana Poli Bortone è sempre più vicina alla candidatura alla presidenza della Regione Puglia con il sostegno di Forza Italia, Noi con Salvini e probabilmente anche di Fratelli d'Italia, il cui direttivo si riunisce domani per prendere una decisione sulla complessa vicenda pugliese. Il partito di Giorgia Meloni è stato tra i primi a lanciare Francesco Schittulli in pole-position ma la virata di Berlusconi sull'ex sindaco di Lecce, che di Fdi - Alleanza Nazionale è una dirigente, ha modificato lo scenario.

La giornata era iniziata con una proposta di mediazione di Raffaele Fitto su un possibile ticket tra Schittulli e Poli Bortone, ipotesi che con il passare delle ore, e nonostante il via libera di Altero Matteoli (coordinatore di Fi per le regionali), è stata liquidata - evidentemente in accordo con l'ex Cavaliere - come un tentativo di depistaggio. Intanto, a Lecce, l'autoconvocazione dei dirigenti e degli amministratori eletti con Forza Italia e liste civiche di riferimento, tutti vicini a Fitto, hanno dato vita ad un congresso cittadino autoconvocato, in plateale contestazione delle nomine, a partire da quella di Paride Mazzotta come responsabile provinciale, fatte di recente dal commissario regionale Luigi Vitali, considerato l'emissario di Berlusconi per la liquidazione in Puglia degli esponenti considerati non allineati a Palazzo Grazioli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine dell'assemblea è stato costituito un vero e proprio organismo dirigente, con dentro quasi tutta la giunta leccese Sono stati 61 i votanti, 108 i voti utili, 3 le schede nulle e una quella bianca: coordinatore cittadino è stato eletto il deputato Roberto Marti, con Riccardo Caricato come vice. Sono 25 invece i componenti del coordinamento comunale: Massimiliano Rocco Alfarano, Dante Altomare, Lorenzo Baldo, Chiara Chirienti, Luigi Coclite, Saverio Congedo, Giovanni Garrisi, Fiorino Greco, Giordana Guerrieri, Andrea Guido, Roberto Martella, Severo Martini, Gaetano Messuti, Attilio Monosi, Daniele Montinaro, Oronzo Negro, Salvatore Negro, Giorgio Pala, Luca Pasqualini, Paolo Perrone, Giovanni Peyla, Carmen Tessitore, Angelo Tondo, Oronzo Toraldo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Operazione “San Silvestro”, droga dall’Albania, scattano nove arresti

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento