Incontro con il premier Conte su Tap. Il governo punta al "metodo Ilva"

Il primo cittadino di Melendugno, Marco Potì, accompagnato dal suo vice e da un tecnico, ha ribadito le ragioni del no all'opera. L'esecutivo intende approfondire gli aspetti contestati

Giuseppe Conte e Marco Potì.

LECCE – Il governo M5S-Lega sul caso Tap potrebbe adottare il cosiddetto metodo Ilva: riprendere in mano tutta la questione con i tecnici dei vari ministeri per approfondire eventuali elementi di criticità. Al termine dell’incontro a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, il sindaco di Melendugno è apparso moderatamente fiducioso. Il primo cittadino è stato accompagnato dal sui vice, Simone Dima e dall’ingegner Alessandro Manuelli della commissione comunale che si occupa del progetto del gasdotto.

“Le inquietudini della comunità locale di cui parlava il premier – ha chiarito Potì in riferimento alle dichiarazioni rese da Conte dopo il confronto con il presidente degli Stati Uniti - sono fatti concreti: la posidonia nel mare di San Foca c’è e la centrale in agro di Melendugno, a poca distanza da più centri abitati, potrebbe essere molto pericolosa”. Certamente l’essere stati ascoltati capo del governo  in un faccia a faccia diretto ha incoraggiato la delegazione melendugnese: “Abbiamo notato che il dossier era molto corposo, il presidente prendeva appunti e ci rivedremo tra un poco di tempo”.

L’esecutivo italiano, sul punto, resta comunque sotto pressione: lo dimostrano l’endorsement di Trump sul piano internazionale, ma anche le inquietudini interne alla compagine di Palazzo Chigi. Il M5S, fortemente contrario al gasdotto tanto da farne un cavallo di battaglia, almeno in provincia di Lecce, nell’ultima campagna elettorale, deve ora trovare una difficile quadratura del cerchio, considerando anche la posizione al contrario favorevole della Lega, partner ingombrante.

Giorni intensi, dunque, per la querelle gasdotto: il 22 luglio addietro Potì aveva sollecitato un incontro con il ministro Costa allo scopo di chiarire alcuni aspetti tecnici come l’interferenza con ecosistemi marini protetti nel punto di uscita del tunnel. Tre giorni dopo, con un’ordinanza sindacale, il primo cittadino ha interdetto l’utilizzo dell’acqua presente in falda nell’area di cantiere dopo il riscontro da parte di Arpa (agenzia regionale per l’ambiente) di valori oltre i limiti di cadmio, nichel, vanadio, cromo e arsenico obbligando la Provincia a convocare una conferenza dei servizi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (43)

  • Ohhhh! Avuto il quarto d'ora di notorietà, tappezzato il paese di manifesti 6 metri x 3 per festeggiare adeguatamente l'avvenimento (ricordarsi di inserire le foto nel curriculum) e poi forse, dico forse, si potrà tornare al lavoro di sindaco. A proposito un pensierino per le prossime elezioni europee?

    • beh certo quello è il minimo sindacale..ahh ahhh

  • È rimasto Papa Francesco. Sindaco avanti così, una bella foto in Vaticano.

  • anche a Roma ci devono conoscere è vero siamo meridionali

  • Avatar anonimo di Toccuuuuuu
    Toccuuuuuu

    Tanto se non si farà nel nostro caro Salento, c'è già l'Emilia Romagna che ha dato l'ok, pur allungando le condotte

  • non parlate se non avete contezza delle cose

  • Il fatto che diversi governi stranieri considerino "TAP" un'opera strategica non vi sarebbe poi tanto da eccepire...ma penso che neanche il più demente governo straniero avrebbe pensato di farlo in quel posto, dove natura,mare, turismo costituiscono patrimonio culturale e reddito della popolazione locale...con tutti i posti alternativi che si sarebbero potuti individuare....la vera minaccia è che quando decidono "loro" possono passare con i "trattori" anche sui corpi dei cittadini...

  • scusate ma la centrale non è ancora stata realizzata quindi le sostanze inquinanti non possono provenire da una centrale che non esiste, sarà colpa delle aziende (salentine) che effettuano i lavori all'interno dell'area.

    • Il tuo nome risponde alla tua domanda, fatti una ricerca per capire che parli di posti lontani 8Km , almeno per capire di che parli.

      • Quanto sei gentile Pasquale, spero solo che gli altri attivisti non siano "simpatici" come te, era solo una domanda...

        • Non si preoccupi, non credo che abbia capito ciò che lei ha scritto... lo si evince dalla risposta... Se le da dell'ignorante lo prenda come un complimento...detto da lui...lo prenderei come tale.

  • E cosi' i nostri eroi si faranno una gita a Roma ! Ahahahaha

  • E poi quando anche Conte dirà che TAP passerà da San Basilio, Sindaco la finiremo di fare ricorsi, manifestazioni non autorizzate, blocchi stradali, danneggiamenti, ferimenti delle Forze dell'ordine, lancio di pietre e caos distruttivo?

  • Potì Potì il tuo amore finisce lì ...........

  • caspita un sindaco di melendugno a Palazzo chigi...

  • Ma questo sindaco di Melendugno non a niente da Fare?

    • Essere ricevuti dalla Presidenza del Consiglio è niente da fare?

      • Almeno per una volta si presenta...

        • Beh si presenta perchè lo hanno invitato i suoi amici..Molte volte è stato invitato ai vari tavoli senza successo. Adesso invece..vedremo ....

  • la sola presenza delle sostanze menzionate nell'articolo non lasciano Alcun dubbio su l'inquinamento del terreno che ha visto e vede ancora speculatori d'ogni genere e rango fregarsene altamente,...

    • di che parla ? nel cemento non ci sono quelle sostanze ..visto che stanno facendo solo quel tipo di lavoro.. stanno usando il cemento per costruire il pozzo di spinta...ahhh l'informazione questa sconosciuta...non si informi solo dalla pagina facebook dei NO TAP molto aperti alla discussione..infatti se scrivi qualcosa in cui non sei d'accordo con loro ti "bannano" subito non ti fanno commentare...

  • Era ora! Adesso che il sindaco di Melendugno sarà ricevuto dal P.d.C. e avrà il suo bel selfie e foto varie di rappresentanza da far vedere con orgoglio ai nipotini, finalmente la smetterà di agitarsi e andrà, forse, a far il suo lavoro di capo dell'amministrazione.

  • commentatori tappisti! Prendetevela con chi ha deciso di fare la TAP a San Foca e non con chi sta cercando di ostacolarla!

    • sei l'emblema del ridicolo!

    • Già, chi lo ha deciso... Io lo so e tu?

    • E chi ha deciso di farla?

  • I media nazionali strombazzano che la TAP si deve fare perchè TRUMP ha sentenziato che è un’opera strategica. Pertanto i salentini si devono mettere l’animo in pace e se la devono sorbire. Primo: nessun salentino ha messo in dubbio ció; quello che non è accettabile è che l’atterraggio sia stato previsto proprio in quel benedetto tratto di costa. Questa non è affatto una sfumatura trascurabile, ma è l’essenza del problema.

    • Insomma,dato che li slogan e sempre stato: "No Tapno,ne qui ne altrove". Un modo splendido per farsi dire" allora qui"

      • Io non ho casa da quelle parti, non beneficerò di rimborsi, non piangeró nel vedere i miei terreni sventrati, non ho mai partecipato a cortei pro o contro la TAP...peró considero UNA PORCATA PAZZESCA, aver deciso di far sbucare quel tubo in quel punto. STOP! Do la colpa ai politici che supinamente hanno accettato quello che quattro fessi hanno deciso per centinaia di migliaia di salentini. Avrebbero dovuto puntare i piedi e dopo i primi atti di dissenso pubblico, sollevare il loro grasso deredano e venire giù per verificare con i loro occhi che cacchio di soluzione il progetto prevedeva. Se avete un briciolo di sangue leccese nelle vene, dovreste riflettere un momento su come è stata maldestramente condotta questa vicenda. Del resto la stessa Centrale a Carbone di Cerano è stata impiantata a forza, quando ormai il carbone lo usavano solo i cinesi. Non dimenticate inoltre che una trentina e passa di anni addietro, altri politici, simili a questi per strafottenza ed insensibilità, con la scusa che siamo un territorio scarsamente sismico, volevano schiaffarci in quel di Nardó una centrale NUCLEARE...se lo avessero fatto mi sarei comportato come il Sindaco di Melendugno e i suoi concittadini, verso i quali ho stima e rispetto.

        • Forse è poco informato! si informi bene a Melendugno o Vernole e vedrà che i sndaci dell'epoca erano favorevoli a quell'approdo in quel sito. Sappia che altri siti erano stati presi in considerazione e per diversi motivi sono stati scartati. Consideri anche che le società che progettano lavori di quella portata fanno moltissime valutazioni anche di impatto ambientale. il progetto è stato sottoposto a VIA da parte del ministero dell'ambiente per cui non è che uno si sveglia al mattino e dice lo faccio li perchè mi piace. guardi che non funziona così ..poi tutti possono dire tutto quello che vogliono cavalcare l'onda e poi trovarsi con una bella poltroncina in qualche parlamento...

  • Conte, chi?

    • la professione di avvocato e come dire avvoltoio .dio ci liberi da queste ......

      • ahh quello non eletto dal popolino pentastellato?? ma sei proprio indietro...però voi no tappari siete bravi solo in una cosa a dare dell'ignorante a chi non la pensa come voi.

      • Quello eletto dal popolo!?

      • Ah, il professor Trmon! Non sapevo che lo avessero scongelato per l'occasione, credevo fosse ancora ibernato da giugno...

  • Tanto Tramp ha deciso che si fa.. e i 5 stelle obbediscono..sindaco non mollare...

    • a se lo dice "tramp", invece Trump che dice?

      • Aspetta che controllo bene il T9..perché é risaputo che i 5 stelle guardano alla forma e non alla sostanza..Pasqualino non dimenticare quando salvini ti chiamava TERRONE...e ora siete tutti li a stendere le lingue...vergognatevi

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Cronaca

    Fiamme nella lavanderia del b&b, attimi di paura nel centro storico

  • Politica

    Albanese, donna, progressista. Dopo gli insulti, rilancia: "C'è un'Italia migliore"

  • Politica

    Esposto contro Tap a firma di senatori e deputati: "Garantire il diritto all'ambiente"

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

Torna su
LeccePrima è in caricamento