"Mi dividerò tra Gallipoli e la Provincia": Minerva festeggia la proclamazione

Il sindaco, eletto presidente della Provincia, ha ringraziato Gabellone ed ha annunciato la priorità: le scuole. "La coalizione allargata alle forze civiche è forte"

LECCE - “A 32 anni sono già sindaco di una città importante e non avrei mai creduto che, così giovane, sarei diventato presidente della Provincia di Lecce”. Con queste parole Stefano Minerva, già primo cittadino di Gallipoli, si è insediato sullo scranno più alto di Palazzo dei Celestini.

La proclamazione si è svolta questa mattina a Lecce. Antonio Maria Gabellone, dopo 9 anni alla guida dell’ente, ha passato il testimone al suo successore, augurandogli buona fortuna: “Rimangono molti progetti aperti e numerose sono le criticità da superare ma il sindaco, con il vigore e la passione che gli vengono riconosciute, saprà certamente far bene”.

L’esortazione di Gabellone è di tenere un occhio di riguardo sulle sorti della società partecipata Alba Service, ma Minerva ha individuato già la sua priorità nella scuola, dai servizi all’edilizia.  

“Intendiamo costruire luoghi sicuri in cui formare le nuove generazioni, per dare slancio e far ripartire il territorio – ha chiosato -. Sono stato scelto per avviare un ricambio generazionale nel centrosinistra; proverò a prendere ciò che di buono è stato fatto in questi anni in Provincia e rilanciare l’ente dopo le difficoltà e il depotenziamento determinato dalla legge Delrio”.

“La coalizione si è dimostrata unita, forte e coesa (Udc, Partito Democratico, La Puglia in più, Sinistra Italiana, Leu) e allargata alle forze civiche, come quella del vicesindaco di Lecce, Alessandro Delli Noci, che si sono riconosciute nel programma elettorale. Siamo tante anime, ma con un cuore solo, che viaggiano nella stessa direzione”, ha aggiunto.

Minerva ha sgombrato il campo dai dubbi sul suo doppio incarico, spiegando che l’immagine di Gallipoli e la centralità del suo ruolo in provincia uscirà rafforzata. “Il mio ruolo di sindaco non sarà indebolito e la Città Bella tornerà ad essere protagonista sul territorio dopo anni bui. Del resto io sono giovane, ho passione e coraggio, dormo poco, non toglierò tempo e spazio a Gallipoli ma dedicherò la mia vita a questi 2 enti, per il bene del territorio”, ha concluso il nuovo presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Nutro qualche dubbio, in ogni modo in bocca al lupo, sarà' il tempo sempre galantuomo a farci capire.

  • con lui la provincia di lecce sara colonia di emiliano con la regione baricentrica. per stare in politica non sono richieste le competenze di una persona , ma la capacita di raccogliere consensi....questo sindaco ha annegatola sua citta gallipoli e fara altrettanto con la prov di lecce....tanto a pagare saremo sempre noi cittadini....il bello di amministrare una cosa pubblica è propio questo.....

  • Sempre la solita italia...prima le province erano da eliminare ora se sei sindaco puoi fare il presidente della provincia... Magari se andremo alle elezioni regionali potrà essere pure presidente della Regione Puglia ...

  • Pero poi sarebbe interessante sapere come farà a fare bene i due ruoli...o sarà sempre perché davanti ai lauti stipendi non si rinuncia mai a nulla

  • Dovrebbe pensare a migliorare il servizio di Salento in bus, a cominciare a dargli un aspetto moderno, perchè vedere il Capolinea in viale Gallipoli fatto da una tenda di metri 2 x 2 non è un bello spettacolo. sarebbe molto più razionale che quel capolinea fosse fatto presso il Piazzale della Stazione FF.SS. evitando cosi ai tanti turisti la fatica di trainare valigie e pacci, sino alla fermata di viale gallipoli.

  • Deve essere mandrake !!!

  • .vuole fare il sindaco e presidente della provincia..... Andiamo bene....

    • Il sindaco dopo 3 anni deve ancora cominciare a farlo, per adesso si è solo preso lo stipendio

Notizie di oggi

  • settimana

    Freddato con un colpo alla gola: muore un 28enne, omicida si costituisce

  • Cronaca

    Divampa un misterioso incendio: tre i veicoli devastati dal fuoco

  • Attualità

    Festa del 25 aprile: le parole di Bobbio per superare divisioni e ritrovare memoria

  • Politica

    Ripresa dei lavori per messa in sicurezza delle falesie. “Regione faccia chiarezza sui tempi”

I più letti della settimana

  • Frontale sulla strada del mare: ragazza deceduta, due codici rossi

  • Freddato con un colpo alla gola: muore un 28enne, omicida si costituisce

  • Auto sbanda e si ribalta un paio di volte: in due in prognosi riservata

  • Spostato dalla barella, cade cocaina: il ferito indagato per spaccio

  • Il nuovo pentito della Scu: “La mia latitanza anche a Porto Cesareo”

  • Irruzione in casa, pestato e colpito da sparo alla gamba: un arresto

Torna su
LeccePrima è in caricamento