Novoli, rimpasto di Giunta: nuove attribuzioni decise dal sindaco Greco

A due anni dalla tornata elettorale, a inizio mese sono stati modificati e rideterminati i compiti di assessori e consiglieri

NOVOLI - A due anni dalla tornata elettorale, sono stati modificati e rideterminati i compiti di assessori e consiglieri a Novoli. Il rimpasto delle deleghe del sindaco Gianmaria Greco arriva con un decreto dell’1 agosto scorso, che spiega: il fine è migliorare le attività della macchina amministrativa. Le nuove attribuzioni riguardano le attività dei consiglieri eletti, però, e non chi già componeva la Giunta Greco. In tal caso, restano gli stessi già nominati l’11 giugno del 2015.

Al vicesindaco Pasquale Palomba, dunque, sono state aggiunte le deleghe a Bilancio e Tributi e al Personale, oltre a Pubblica istruzione e Sport, mentre a Maria Chiara Madaro va la delega alla Cultura, che si somma a quelle delle Attività produttive e dello Sviluppo economico.

Polizia Locale, Sanità e Pari opportunità attribuite all’assessore Daniela De Pascalis (che lascia i Servizi sociali al consigliere Sabrina Murra, che si occuperà anche di Contenzioso e Affari generali), mentre restano intatte le deleghe dell’assessore Antonio Sozzo (Lavori pubblici, Urbanistica e Viabilità), così come le deleghe dello stesso primo cittadino Gianmaria Greco (Ambiente, Igiene urbana e Rapporti istituzionali).

Confermate, infine, anche le deleghe ai consiglieri Katia Cosma (Politiche giovanili, Formazione e Innovazione tecnologica) e Francesco Sozzo (Servizi alla città, Associazionismo, Rapporti con la frazione di Villa Convento).

“Con questo rimpasto delle deleghe assessorili e consiliari, che definirei doveroso, in quanto giunge circa a due anni dall'elezione, l'amministrazione si propone di rilanciare la sua azione con impegno e vigore”, commenta il primi cittadino. “Gli assessori in carica dal 2015 sono gli stessi che oggi vengono confermati, a riprova della fiducia che nutro da sempre nei loro confronti e come conseguenza del loro buon operato. Tuttavia, dopo un po' di tempo è corretto pensare che ci si possa misurare su contesti ed argomenti differenti, anche per produrre nuovi impulsi e stimoli. Sono certo che questo provvedimento porterà maggiori benefici ed una nuova rilevante propositività”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

  • Carabiniere ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: “Mi sentivo sobrio”

Torna su
LeccePrima è in caricamento