Stop alle “cicche” in spiaggia: anche a Porto Cesareo scatta l’ordinanza

Il sindaco ha emesso il divieto di fumare alla presenza di donne in attesa e bambini sul litorale del borgo ionico

Foto di repertorio.

PORTO CESAREO –Scatta lil divieto anti “cicche” su una delle spiagge pi note d’Italia: quella di Porto Cesareo. Anche il borgo ionico, come già avvenuto in altri comuni, Porto Cesareo ha emanato una ordinanza sindacale in cui vieta l’abbandono di mozziconi di sigaretta e il fumo selvaggio specie dove ci siano donne in dolce attesa e bambini.

“A pochi giorni dall'ordinanza sindacale che vieta l'utilizzo di contenitori e stoviglie monouso in plastica non biodegradabili sul territorio  ed in particolare nelle zone di maggiore tutela naturalistica – spiega il sindaco Salvatore Albano -, una nuova ordinanza è stata emanata per vietare il fumo di sigaretta sulla spiaggia, entro dieci metri dalla battigia, sul cordone dunale, sull'Isola Grande e sui piccoli isolotti antistanti la costa, in tutta la riserva marina protetta ed il Parco regionale, nonché in presenza di soggetti deboli, quali bambini e donne incinta. Piccoli passi verso un territorio sempre più vivibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento