Stop alle “cicche” in spiaggia: anche a Porto Cesareo scatta l’ordinanza

Il sindaco ha emesso il divieto di fumare alla presenza di donne in attesa e bambini sul litorale del borgo ionico

Foto di repertorio.

PORTO CESAREO –Scatta lil divieto anti “cicche” su una delle spiagge pi note d’Italia: quella di Porto Cesareo. Anche il borgo ionico, come già avvenuto in altri comuni, Porto Cesareo ha emanato una ordinanza sindacale in cui vieta l’abbandono di mozziconi di sigaretta e il fumo selvaggio specie dove ci siano donne in dolce attesa e bambini.

“A pochi giorni dall'ordinanza sindacale che vieta l'utilizzo di contenitori e stoviglie monouso in plastica non biodegradabili sul territorio  ed in particolare nelle zone di maggiore tutela naturalistica – spiega il sindaco Salvatore Albano -, una nuova ordinanza è stata emanata per vietare il fumo di sigaretta sulla spiaggia, entro dieci metri dalla battigia, sul cordone dunale, sull'Isola Grande e sui piccoli isolotti antistanti la costa, in tutta la riserva marina protetta ed il Parco regionale, nonché in presenza di soggetti deboli, quali bambini e donne incinta. Piccoli passi verso un territorio sempre più vivibile”.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento