Pronta l'ordinanza: dalle 20 divieto di vendita di alcolici in zona stazione

Il provvedimento è sul tavolo del sindaco. In viale Oronzo Quarta e dintorni potatura degli alberi e manutenzione della pubblica illuminazione

Il collo di una bottiglia: è la sera della maxi rissa.

LECCE - Pronta nei suoi dettagli, l'ordinanza che vieta la vendita di alcolici nella zona della stazione attende solo di essere firmata. Il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, ha anticipato che il divieto sarà in vigore dalle 20 di ogni sera.

Si tratta di un provvedimento che rientra nell'ambito delle iniziative concordate in sede di comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza dopo la rissa del 24 settembre che ha creato un certo allarme riguardo la percezione della sicurezza e un intenso dibattito mediatico e politico. Già da stasera, inoltre, gli agenti di polizia locale affiancheranno il personale dipendente dalla questura nelle attività di controllo straordinario previste per almeno due settimane. Palazzo Carafa fa dunque la sua parte: stamattina sono stati sostituiti i corpi illuminanti del viale della stazione, lungo il quale si è proceduto anche alla potatura degli alberi, estesa anche a via Martiri d'Otranto, via Piemonte, viale Gallipoli. 

Sulla zona dello scalo ferroviario è in corso una stretta: sabato scorso è stato eseguito un provvedimento di chiusura temporanea - per 15 giorni - di un esercizio pubblico di viale Oronzo Quarta ritenuto luogo di aggregazione per alcuni dei soggetti coinvolti proprio nell'episodio della rissa. Già nel 2014 l'amministrazione comunale di Paolo Perrone dovette procedere all'emanazione di due ordinanze sul divieto di vendita di alcolici in orari serali e notturni in via Duca degli Abruzzi e nel 2015 le misure furono estese quanto a durata temporale e zona di applicazione, interessando anche Vico de Argenteris, Corte dei Rodi, vico dei Petti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

  • Salvini fa il pienone a Squinzano, ma si palesa una larga diffidenza verso Fitto

Torna su
LeccePrima è in caricamento