Pellegrino incalza Vendola: "Ma la statale 275?"

Il presidente della Provincia si dichiara sorpreso del silenzio che improvvisamente è calato sulla questione della strada, di recente oggetto di un progetto di ammodernamento. "A che punto siamo?"

"Riscontro con stupore che dopo l'approvazione da parte della Giunta regionale dei rigorosi criteri progettuali a cui dovranno adeguarsi i lavori per l'ammodernamento della statale 275, un preoccupante silenzio sia caduto sull'intera questione". Sono le parole del presidente della Provincia Giovanni Pellegrino, che sollecita vivamente Nichi Vendola a dare spiegazione dello stato di attuazione del progetto di ammodernamento ed adeguamento della statale 275. "Ricordo il vivace dibattito, al quale nel mese di marzo parteciparono i sindaci dei comuni interessati, che trovò intelligente accoglimento nella ipotesi progettuale proposta dall'assessore Barbanente alla Giunta regionale e accolta dalla stessa con la delibera n. 965 del 19 giugno 2007".

"Proprio perché ritengo che quest'opera abbia un ruolo centrale nella viabilità provinciale e perché condivido pienamente quanto previsto dall'esecutivo regionale - spiega Pellegrino -, ho chiesto al presidente Vendola ed agli assessori regionali competenti di conoscere lo stato di attuazione del progetto e gli orientamenti in ordine alle procedure di appalto. Confermo l'impegno della Provincia di Lecce ad assumere ogni iniziativa utile a favorire il rapido avvio dei lavori". La nota è infatti stata inviata anche al vicepresidente Sandro Frisullo ed agli assessori Onofrio Introna (Lavori pubblici) e Mario Loizzo (Trasporti e vie di comunicazione).
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non solo. Pellegrino ha interessato della questione anche il ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, la Direzione generale dell'Anas, il Compartimento Anas per la viabilità per la Puglia ed ovviamente ha scritto anche ai sindaci dei comuni interessati dalla strada: Alessano, Andrano, Botrugno, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo, Maglie, Melpignano, Montesano Salentino, Muro Leccese, Nociglia, San Cassiano, Scorrano, Surano, Tiggiano, Tricase.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

  • Rave nelle campagne, musica sparata per ore: sgomberati in circa 300

  • Molesta la barista e fugge, ma dopo un’ora ritorna e lo riconoscono

Torna su
LeccePrima è in caricamento