Per due giorni Beethoven prende il posto di Tito Schipa

Sabato e domenica, per celebrare i 50 anni della firma dei Trattati di Roma e l'Unione Europea, da Palazzo Carafa invece delle melodie del tenore leccese, si udiranno le note della Nona Sinfonia

Il 25 marzo del 1957, in Campidoglio, si diede 'avvio al processo unitario dell'Europa. Il Comune di Lecce ricorderà la ricorrenza con una iniziativa che vuole sensibilizzare i cittadini sui valori europei. Domnai e domenica, alle ore 12, da Palazzo Carafa risuoneranno le note della della Sinfonia n. 9 di Beethoven, l'"Onno alla gioia", che è anche l'inno europeo. Le melodie di Tito Schipa torneranno come sempre a partire da lunedì.

"E' una ricorrenza importante che da un lato ci fa riflettere su mezzo secolo di progresso, di pace e di stabilità in Europa e che dall'altro ci deve impegnare su come lavorare per il futuro e sul rilancio del processo unitario", commenta il sindaco, Adriana Poli Bortone. "Lecce ha sempre dimostrato la sua vocazione europeista, con questa piccola iniziativa vogliamo ricordare ai nostri concittadini un passaggio così importante, affinchè tutti si sentano partecipi del lungo cammino europeo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Giro di armi da fuoco e monopolio imposto sul servizio navette: sei arresti

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento