Piano comunale delle coste: i leccesi chiamati a una scelta condivisa

L'amministrazione comunale ha deciso di avviare alcune giornate di dibattito pubblico, con il benestare della Commissione Vas, per raccogliere istanze e proposte

In foto: la presentazione delle giornate di dibattito

LECCE – Il piano comunale delle coste, valido per i 22 chilometri di fascia costiera, sarà discusso con i cittadini nel corso di una serie di incontri calendarizzati tra settembre e ottobre. La decisione della giunta dipende dalla richiesta di avviare un nuovo procedimento di Vas, valutazione ambientale strategica, che ha già raccolto alcuni pareri delle autorità competenti, oltre ai rilievi mossi dagli operatori balneari che sono direttamente interessati alla questione.

Il sindaco Carlo Salvemini ha proposto un dibattito pubblico, raccogliendo il parere favorevole della Commissione Vas. Il procedimento del resto, spiegano dall'amministrazione comunale, mira a trovare soluzioni condivise  nella prospettiva dello sviluppo sostenibile. E la stessa Vas non si riduce ad un collage di documenti e pareri, ma è un percorso che prevede il confronto con la comunità locale.

“Pur non avendo carattere vincolante per le scelte dell’amministrazione, i risultati del dibattito pubblico vogliamo siano l’espressione di una presa di coscienza collettiva che ci impegna, come amministrazione e come insieme delle istituzioni coinvolte, nel percorso di approvazione del Piano, ad avere piena considerazione di ogni aspetto che emerge dal dibattito, e a perseguire l’interesse pubblico, indicando puntualmente le motivazioni dell’accoglimento o meno delle istanze emerse”, ha spiegato l’assessore alla Pianificazione urbanistica, Rita Miglietta che ha lanciato un appello ad una partecipazione numerosa.

Il programma delle giornate

Gli uffici del settore Urbanistica hanno elaborato un programma di incontri pubblici che prevede: giornate della conoscenza, forum di confronto e discussione pubblica, una tavola rotonda, presentazione del report finale dei lavori.

Le giornate della conoscenza daranno avvio al dibattito e saranno finalizzate alla presentazione degli studi redatti durante la redazione del Piano. Vi parteciperanno, infatti, i progettisti: l'architetto Sabina Lenoci, coordinatrice del gruppo di lavoro, il geologo Stefano Margiotta, il biologo Leonardo Beccarisi, l’ingegnere Luciano Ostuni e l’architetto Davide Rizzo, le autorità competenti, dalla Soprintendenza, all’autorità di bacino, ai servizi Via/Vas, demanio costiero, infrastrutture, della Regione Puglia, all’ente parco di Rauccio, agli ordini professionali.

I forum avranno come protagonisti gli stakeholder: ordini professionali, operatori balneari, associazioni sportive e ambientali, operatori turistici e culturali, comitati di cittadini. Saranno momenti di ascolto e confronto pubblico e l'occasione per presentare i progetti che l’amministrazione sta redigendo. Parteciperanno anche docenti e studiosi del Politecnico di Milano, istituzione con la quale l’amministrazione ha stipulato una convenzione per la riqualificazione paesaggistica delle aree edificate nelle marine in assenza di pianificazione.

La tavola rotonda è pensata come un momento di confronto sui contributi emersi durante le giornate precedenti.

Durante la giornata conclusiva durante la quale sarà presentato alla cittadinanza un resoconto dei lavori, dei contributi e delle istanze emerse e costituirà la base per l’invio alla commissione locale Vas della sintesi del dibattito pubblico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Tallonano la Punto, poi il colpo di pistola per far scendere la vittima

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

Torna su
LeccePrima è in caricamento