Poli Bortone punta sull'ex bomber: Pasculli tra i candidati per il consiglio

Arrivò in Italia nell'estate del 1985 per vestire la maglia del Lecce che aveva appena conquistato per la prima volta la promozione in serie A

Poli Bortone e Pasculli davanti al Bar Carletto.

LECCE - Adriana Poli Bortone, candidata a sindaco di Lecce, ha un bomber nella sua squadra. Oggi pomeriggio, infatti, presso il bar Carletto di piazza Partigiani è stata presentata la candidatura di Pedro Pablo Pasculli, attaccante di origine argentina che ha vestito la maglia del Lecce per sette stagioni e quella della nazionale del suo Paese in venti partite, laureandosi anche campione del mondo nel 1986 in Messico.

Pasculli, che ha 59 anni e allena il Valdiano 85, in provincia di Salerno. Come hanno fatto molti altri ex calciatori, ha scelto di rimanere a vivere nel Salento. Appese le scarpe al chiodo ha intrapreso la carriera da allenatore nelle serie minori - con una parentesi come commissario tecnico dell'Uganda nel 2003 -.

Poli Bortone ha raccontato della telefonata di approccio: "Gli ho detto che avrei voluto con me una persona qualificata che si occupasse di sport, Mi ha risposto di volerci pensare un poco e, soprattutto di volersi consultare con sua moglie, particolare che ho apprezzato molto. Ho fatto un salto di gioia quando mi ha richiamato pochi giorni dopo per dirmi che accettava il mio invito. Le mie liste si sono arricchite di una bella persona, il cui valore va oltre i suoi trascorsi di livello internazionali". 

"Con Pedro Pasculli - ha aggiunto la candidata - intendiamo riprendere l'esperienza felice della scuola calcio comunale 'Lecce goal' che dal 1998 al 2007 riuscì a formare decine e decine di ragazzi leccesi, e che vogliamo intitolare al compianto e amatissimo mister Mimmo Renna, scomparso pochi mesi fa".

Pasculli, che si è presentato con la sciarpa del Lecce, ha fatto eco alla senatrice: "Per me è stata una bella sorpresa, non ci consocevamo personalmente ma sapevo perfettamente chi era. È la prima volta che ricevo una proposta del genere. Fare politica con una signora come lei per me è un grande onore".  L'ex giallorosso farà parte di uno staff che metterò a punto la parte sportiva del programma elettorale. Il punto di partenza sono gli impianti: "Come accadeva a Santa Fe, la mia città natale, vedo ancora molti ragazzi per strada - ha detto Pasculli: io stesso sono diventato un calciatore per sbaglio, solo perché un giorno mi portarono a fare un allenamento. Molti altri, purtroppo, hanno preso un'altra strada". Un breve accenno Pasculli lo ha fatto anche allo stadio di Via del Mare: "È quello che ho conosciuto arrivando qui a Lecce, ora bisogno rifarlo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento