Poli: "Con Sarkozy in Francia vince la destra moderna"

Adriana Poli Bortone commenta l'elezione del nuovo presidente dei cugini d'Oltralpe: "Sia una lezione per l'Italia ed un auspicio per il centrodestra alla vigilia delle elezioni amministrative"

adriana poli bortone12-6
Nicolas Sarkozy, con il 53 per cento dei voti, è il nuovo presidente della Repubblica Francese. "L'affermazione di Sarkozy in Francia ha un paio di significati sostanziali: conferma, da un lato, la sensazione diffusa di una sinistra europea in declino, incapace di parlare ai cittadini ed inefficace nell'esprimere le più urgenti proposte programmatiche, e boccia, dall'altro, in modo inequivocabile, le solite tentazioni centriste". Questo il pensiero di Adriana Poli Bortone, sindaco uscente di Lecce, eurodeputato del gruppo Uen e coordinatore regionale di Alleanza nazionale.

"Sia una lezione per l'Italia ed un auspicio per il centrodestra di casa nostra alla vigilia delle elezioni amministrative", ammonisce quindi Adriana Poli Bortone. "In Francia ha vinto una destra moderna, che punta sui temi giusti: la sicurezza, la giustizia sociale, l'integrazione e, naturalmente, l'identità nazionale".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Attualità

    "Terra di pace e di accoglienza". Dalla Provincia il benvenuto a Salvini

  • Cronaca

    In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Salute

    I salentini? Forti di cuore, ma consumano troppi farmaci per asma

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento