Prezzi agevolati per gli studenti, il commissario fa marcia indietro sul trasporto pubblico

Le riduzioni previste dalla convenzione del 2018 potrebbero non essere confermate per ragioni di bilancio. Insorgono i rappresentanti di Link che reclamano anche servizi efficienti

LECCE - Un passo indietro sulle agevolazioni concesse agli studenti nell’uso dei mezzi pubblici. Il commissario del Comune di Lecce ha messo le mani avanti sulla possibilità di riconfermare gli sconti previsti dalla precedente amministrazione. Il motivo? Una mera ragione di bilancio pubblico. O meglio, come riferiscono i ragazzi di Link, “la spesa, già esigua, di 20 mila euro per sostenere la convenzione in vigore sembra pesare eccessivamente sulle casse pubbliche”.  

La notizia, poco confortante, è arrivata a margine dell’incontro tecnico che si è tenuto questa mattina, 4 febbraio, tra i rappresentanti degli studenti, l’Università del Salento, il Conservatorio, Sgm, Adisu e Comune di Lecce proprio allo scopo di discutere la bozza di convenzione del trasporto urbano.

Ricordiamo che nel 2018 il braccio di ferro con gli studenti aveva strappato un interessante risultato. Ovvero la riduzione dei costi degli abbonamenti mensili a 10 euro per le linee universitarie e a 12 euro per l’intera rete. Di conseguenza è aumentato anche il numero degli abbonamenti ai mezzi, come dimostrano i dati diffusi da Sgm e relativi al 2018: rispetto all’anno precedente, l’azienda ha registrato un +547 per le linee universitarie un +288 sull’intera rete.

Il commissario avrebbe però messo le mani avanti, dichiarando di non avere le possibilità di mantenere i prezzi attuali. “Link Lecce si è sempre posta l’obiettivo di ottenere delle convenzioni con le società di trasporto per massimizzare l’efficienza dei servizi - dichiara Francesco Gravili, rappresentante degli studenti in Senato-. Da anni, inoltre, insistiamo per estendere le convenzioni concordate anche agli studenti dell'Accademia e del Conservatorio.  Apprendiamo quindi con sconcerto la volontà del Comune di Lecce di ridurre consistentemente, se non addirittura azzerare, l’impegno finanziario”.

E ancora: “Riteniamo inaccettabile che un commissario si prenda la responsabilità di non dare seguito a una decisione politica presa dalla precedente amministrazione, nel pieno dei propri poteri di rappresentanza, e che tanto bene ha fatto nei confronti della comunità studentesca e nella lotta all’inquinamento tramite la sensibilizzazione all’uso dei mezzi di trasporto pubblico”.

Il rischio che Sgm torni ad aumentare i prezzi dei biglietti

Link evidenzia anche come Sgm stia ponendo un problema di sostenibilità dei costi: “Come può un’agenzia di trasporto pubblico ritenere un problema l’incremento dei propri abbonati? – si domandano gli studenti del coordinamento -. È evidente come non vi sia un’intenzione di investire realmente sul miglioramento del servizio”.

“Troviamo altrettanto inaccettabile il comportamento assunto dai rappresentanti dell’associazione studentesca Focus Lecce - aggiunge Francesco Pio Liaci, rappresentante degli studenti nel Consiglio di amministrazione - che, anziché esprimere fino in fondo il loro dissenso nei confronti di una situazione che andrà a danneggiare tutta la comunità studentesca, hanno ceduto accettando la posizione del Comune di Lecce e di Sgm”.

L’associazione spera che vengano quindi individuate al più presto le risorse necessarie al rinnovamento della convenzione. “Se così non fosse – ammoniscono-, saremo pronti a dare battaglia: sui diritti degli studenti non accetteremo nessun compromesso a ribasso”.

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Talenti dal Salento: una giovane ballerina ammessa alla Biennale di Venezia

  • Come avere sopracciglia folte, naturali e curate

I più letti della settimana

  • Un “Tornado” su gruppo di stampo mafioso: 27 arresti, indagato anche un sindaco

  • Ragazzo di 20 anni trovato morto con un colpo d'arma da fuoco alla tempia

  • Tragedia nel pomeriggio ad Otranto. Una donna si lancia dalle mura del castello

  • Scontro tra auto e moto: un 25enne finisce in Rianimazione

  • Dramma al mare: bagnante annega nonostante i soccorsi di un medico in spiaggia

  • Lesioni troppo gravi nello scontro in moto: non ce l’ha fatta il 25enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento