Dopo l'adeguamento, riapre il centro comunale di raccolta di viale Grassi

Il 9 novembre scorso la polizia locale aveva apposto i sigilli. Terminata la messa in regola, i cittadini da lunedì prossimo possono di nuovo conferire

Nella foto d'archivio il centro di viale Grassi.

LECCE – Dieci mesi dopo la chiusura seguita a sequestro, riapre il centro comunale di raccolta in viale Grassi (civico 150). L’autorizzazione unica ambientale rilasciata ieri ha certificato l’adeguamento dell’impianto e la sua messa in regola.

I sigilli erano stati apposti dalla polizia locale il 9 novembre in seguito a contestazioni sulle procedure di stoccaggio di alcune tipologie di rifiuti. Mentre Palazzo Carafa informava la cittadinanza con un breve comunicato dell’indisponibilità di tre centri dei quattro esistenti,  la magistratura apriva un fascicolo per gestione illecita di rifiuti. Da quel giorno e per alcuni mesi, su tutto il territorio comunale è rimasto operativo solo il centro di via Novoli, l'ultimo ad essere inaguruato (maggio 2018).  Quello di via Francesco Marzano, nella zona industriale, era stato riattivato ad aprile scorso. Oggi rimane chiuso solo quello di viale Giovanni Paolo II, nei pressi dello stadio.

Orari e tipologia di rifiuti

Da lunedì 9 settembre, presso il centro di viale Grassi, sarà possibile conferire il lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore7 alle ore 13, mercoledì e sabato dalle ore 13 alle ore 19 e domenica dalle ore 7 alle 10. Sono ammessi scarti organici, carta, cartone, plastica, metallo, vetro, indumenti, potature, ingombranti, legno, elettrodomestici e apparecchiature elettroniche, lampade al neon, pile, batterie, contenitori tossici e o infiammabili, medicinali scaduti, toner e cartucce per stampanti, olio vegetali e minerali, piccole quantità di inerti (batterie, contenitori tossici e o infiammabili, toner e cartucce, oli minerali e inerti solo di provenienza domestica).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo contenti di poter restituire alla città questo spazio così importante e atteso – ha dichiarato l’assessora all’Ambiente, Angela Valli - che affianca il servizio porta a porta e che rappresenta una soluzione ambientale sostenibile in grado di garantire maggiore decoro e di semplificare la vita dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Doppia tragedia: 70enne si lancia nel vuoto. Una donna cade durante le pulizie

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

Torna su
LeccePrima è in caricamento