Palazzo Comi, nuova riunione della commissione. Scorrano: ”Perché iter bloccato?”

Il consigliere provinciale, che ha richiesto la convocazione della riunione, riporta al centro dell’attenzione la vicenda dello storico edificio di Lucugnano

Palazzo Comi a Lucugnano

LUCUGNANO (Tricase) – Si torna a discutere di Palazzo Comi in Provincia. Nel corso della mattinata, infatti, si è riunita la seconda commissione a Palazzo Celestini per discutere dello stato dell’arte circa le concessioni per la gestione del noto edificio storico di Lucugnano, la frazione di Tricase. Il consigliere provinciale d’opposizione, Danilo Scorrano, che aveva chiesto tempo addietro la convocazione della commissione, si è detto intenzionato ad accedere agli atti per chiarire come mai, a due anni dalla pubblicazione del bando per l’affidamento della gestione dell’immobile, l’iter sia di fatto bloccato.

“Non si sono mai sopite le proteste dei cittadini e del comitato pro-palazzo Comi che, insieme a noi dell’opposizione, non hanno mai accettato l'idea che un bene culturale di tale importanza potesse essere oggetto di un bando tarato verso la messa a profitto dell'immobile invece della sua massima fruizione, svincolandolo, quindi, da un sito con caratteristiche completamente diverse come il circolo cittadino di Lecce”, ha dichiarato in una nota il segretario provinciale di SI. La proposta dunque resta quella di annullare l’attuale bando e di restituire Palazzo Comi alla cittadinanza come “bene comune”, attraverso l’assegnazione agli operatori culturali qualificati e in convenzione, sostenuti dagli enti provinciale e regionale.

“A tre anni dal bando nulla è cambiato e le nostre perplessità e del comitato in difesa di Palazzo Comi, presente oggi in commissione con il presidente Simone Coluccia, vengono confermate dall'intervento della soprintendenza, dalla lungaggine della procedura e dall'avvicendarsi dei responsabili del procedimento. Tutti questi segnali confermano che il bando era fatto male e non tutelava assolutamente un bene prezioso come Palazzo Comi, anzi c'è il rischio concreto che la vocazione culturale del posto sia sacrificata per meri scopi economici”, conclude Scorrano.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Lecce libera, ma dallo smog e da interessi di bottega. E nessuno parla di salute

  • Economia

    Crescono le esportazioni dei prodotti. Lecce è fanalino di coda in Puglia

  • Cronaca

    Armato di pistola nel negozio "Mondo Convenienza", via con l'incasso

  • settimana

    Colpo nell’agenzia di scommesse: giovani rapinatori incastrati dal colore dell’auto

I più letti della settimana

  • Alba di sangue sulle strade del Salento, una 33enne in gravi condizioni

  • Scossa di terremoto di magnitudo 2.9 al largo del Capo di Leuca

  • Colpo nell’agenzia di scommesse: giovani rapinatori incastrati dal colore dell’auto

  • Ragazza trasforma casa sua in una centrale dello spaccio di droga

  • Rapinatori sfuggono per un soffio alla cattura, ma perdono il bottino

  • Un palo abbattuto e un guard-rail divelto, ma i veicoli scompaiono subito

Torna su
LeccePrima è in caricamento