Risparmio energetico e nuova luce nelle periferie. Rivoluzione verde nei Comuni

Nell’iniziativa comunitaria E.l.e.n.a guidata dal Comune di Campi e finanziata dalla Banca europea per gli investimenti fondi anche per l’illuminazione a Galatone e Gallipoli

Biagio Gatto.

GALATONE –Mentre il capoluogo salentino risale la china nella classifica delle città più e ecologiche ed ecosostenibili in oltre venti comuni  salentini si potrà intervenire a breve con nuovi programmi legati alla riqualificazione energetica e al potenziamento della illuminazione pubblica delle città e degli edifici. Si tratta dei ventisei comuni che con un apposito schema di convenzione approvato dai relativi consigli comunali hanno preso parte all’iniziativa comunitaria “E.l.e.n.a” con ente capofila il Comune di Campi Salentina. Il programma è stato approvato e finanziato per 55 milioni di euro la settimana scorsa dalla Banca Europea per gli Investimenti e le quote di finanziamento ripartite tra le municipalità saranno rivolte ai progetti per la riqualificazione energetica in diversi territori. Tra i comuni beneficiari anche quelli della dorsale ionica di Galatone e Gallipoli.foto efficientamento energetico-2

“Il progetto prevede l’efficientamento dell’illuminazione energetica di edifici pubblici finalizzati al risparmio energetico” spiegano il sindaco di Galatone, Flavio Filoni e l’assessore ai lavori pubblici, Biagio Gatto, “è davvero un risultato storico che comporterà una rivoluzione verde. Galatone finalmente avrà una pubblica illuminazione degna della nostra città che interesserà anche le zone periferiche più abitate che oggi sono al buio. Un altro importante risultato” evidenziano gli amministratori galatei, “dopo aver ottenuto un finanziamento al progetto presentato al bando Laboratori Urbani, che interesserà un intervento di riqualificazione del Lab 83 di Viale XXIV Maggio, e dopo aver partecipato e vinto al bando per le infrastrutture per il convogliamento en stoccaggio delle acque pluviali che sicuramente risolverà un problema che da anni grava sulla zona di via Savoia procurando non pochi problemi alla viabilità e ai residenti. E senza dimenticare” concludono Filoni e gatto, “il bando vinto anche per rigenerazione urbana che avrà una ricaduta socio-economica e turista-culturale, visto che interessa anche la messa in sicurezza del castello di Fulcignano e il miglioramento delle condizioni abitative e ambientali della zona Peep”.

Illuminazione “verde” anche per edifici e quartieri a Gallipoli

Anche il Comune di Gallipoli, a seguito della partecipazione al progetto Green Revolution Of Wealth presentato nell’ambito della stessa misura comunitaria E.l.e.n.a ha beneficiato di un finanziamento di circa 3 milioni di euro, suddivisi tra gli oltre 2 milioni di euro per 
l'illuminazione pubblica ed oltre 700mila euro per l'efficientamento   energetico.  Il progetto totale, riservato agli oltre venti Comuni del raggruppamento cui ha partecipato il  comune ionico si è visto erogato un benefit di oltre 55 milioni di euro, vale a dire poco più dei 124 inizialmente richiesti, che comunque potranno essere ancora finanziati nel caso in cui il sodalizio di enti garantisca efficienza nei lavori finanziati. Si tratta in buona sostanza di un programma di assistenza tecnica e finanziaria per dare supporto alle autorità locali e regionali nello sviluppo e nella realizzazione di investimenti, anche di opere pubbliche, nel campo dell'energia sostenibile.

Il Comune di Gallipoli ha partecipato su input dell'amministrazione comunale e con il parere unanime, alla proposta di convenzione del Grows, espresso nei mesi scorsi dal consiglio comunale. “Stiamo  realizzando quello che amo definire un percorso virtuoso, intercettando fondi straordinari per necessità utili all'intera collettività ed all'interesse pubblico” spiega l'assessore ai Lavori Pubblici, Biagio Palumbo, “ed assieme a questo, l'obiettivo è quello di attivare altre progettualità che presuppongano stessi mezzi ed identiche finalità”. Il percorso, va ricordato, è avviato dalla Commissione Europea in collaborazione con la Banca Europea per gli Investimenti (Bei) e mira ad 
aumentare il risparmio energetico e la produzione di energia da fonti  rinnovabili in edifici e strutture di proprietà dei comuni, garantire la disponibilità e l'ottimizzazione delle fonti di energia rinnovabile sul territorio, efficientare la pubblica illuminazione, migliorando la mobilità sostenibile locale comunale e intercomunale attraverso l'introduzione di veicoli elettrici van, car e bike sharing per soddisfare contemporaneamente diverse esigenze di mobilità quali gli spostamenti casa-lavoro e quelli finalizzati ad attività di svago e tempo libero considerata la vocazione turistica dell’area riducendo le emissioni di Co2 attraverso l’efficientamento degli edifici e dei servizi pubblici e l’organizzazione della mobilità,  favorendo infine la partnership pubblico-privato nel territorio dei comuni appartenenti al Green Revolution Of Wealth.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Erio Congedo candidato sindaco? "Non ne ho parlato con nessuno, oggi penso a Fdi"

  • Cronaca

    In viaggio, ma scompare nel nulla: il 35enne è stato arrestato

  • Cronaca

    Piratavano il segnale della pay tv, quindici indagati. Eseguite perquisizioni

  • Cronaca

    Feto morto nascosto nell'armadio, due le condanne per infanticidio

I più letti della settimana

  • Muore dopo un malore in casa Raffaele Baldassarre: camera ardente a Palazzo Gorgoni

  • Esplosione nella fabbrica di fuochi d’artificio: muore un 19enne, grave collega

  • Ladri nel caveau della banca: ritrovati 4 borsoni con denaro e ori

  • Marijuana a chili, quattro arresti. Il blitz scatta anche in casa di studenti

  • Un colpo di sonno e l’auto finisce sulla corsia opposta: 21enne in Rianimazione

  • Mattinata tragica in mare, uomo annega durante alcune immersioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento